Strakosha 6

Non ha responsabilità sui gol, la doppia parata finale gli vale la sufficienza.

Patric 5

Anche lui coinvolto nel naufragio difensivo. Si lascia soffiare la palla sul terzo gol e cerca sempre l’impostazione secondo me senza nemmeno avere il piede adatto.

Acerbi 5

Anche lui sul primo gol di Quagliarella è troppo attratto dalla palla non guardando chi c’è dietro: sicuramente non è l’Acerbi che avevamo visto in altri periodi, ma più avanti potrà dare il suo apporto.

Hoedt 4,5

Comincia bene ma poi si perde Quagliarella sul gol. Fa errori di impostazione ma anche di posizione.

Parolo 5

Non è il suo ruolo e si vede. Sbaglia sul primo gol di Augello rimanendo troppo avanti, va troppo in mezzo al campo disattendendo ciò che doveva fare fin dall’inizio: contrastare Augello e Jankto

Milinkovic-Savic 5

Trotterella per il campo. All’inizio gioca anche bene con Parolo, ma poi si perde contro il centrocampo della Samp (sicuramente Thorsby lo marca molto bene).

Lucas Leiva 5

Sorpreso da Thorsby e Ekdal, non riesce a fare interdizione come lui vorrebbe e neanche a fare impostazione.

Luis Alberto 5,5

Anche lui prova a dare palloni invitanti, ma i giocatori lì davanti non si muovono e lui è sempre nella morsa dei centrocampisti avversari.

D. Anderson 4,5

Dispiace per una delle prime prove da titolare del ragazzo, ma l’abbiamo visto sempre fuori dal gioco e abbastanza timido, anche in fase difensiva.

Correa 5,5

Meglio il Second che il primo tempo. Ha fatto il viaggio dopo la nazionale. Si vede che vuole fare qualcosa di importante ma non gli riesce e si perde in mezzo alla difesa della Samp.

Caicedo 5

Non incide come vorrebbe (forse condizionato dall’infortunio), si mangia un gol anche se in fuorigioco.

Cataldi sv

Vavro sv

Marusic 5,5

Anche lui non incide come Inzaghi vorrebbe.

Muriqi 6

Per l’impegno. Una sufficienza d’incoraggiamento.

Fares 5,5

Ci prova, cerca di dribblare, va sul fondo, fa qualche cross. Ma è impossibile oggi per qualcuno avere la sufficienza.

Inzaghi 5,5

Presenta una squadra molle, con poca corsa che si arrende quasi subito. La fase offensiva non gira, Audero non fa una parata. Il 3-0 rispecchia le prestazioni delle due squadre.

Nando Orsi

1 commento

  1. troppo buono, nando! una partita vergognosa x ogni tifoso laziale. il multi presuntuoso inzaghi si suicida spesso tatticamente dicendo. nn sa preparare le partite prima e in corso d’opera e nn tiene in conto l’avversario. morale? ieri si è avuta l’impressione di voler fare un dispetto a lotito che ormai da anni ignora il rafforzamento della difesa. ci scappa nonnetto parolo buon’anima talmente fuori ruolo da subire le offensive di quel paraventaccio di un ranieri, un vero allenatore cui simoncino dovrebbe allacciar-
    gli i calzari. gli altri corrono e noi passeggiamo. invece di coprirsi, schiera gente come caicedo e correa che nn solo nn la strusciano mai ma nn marcano i rispettivi avversari. poi abbiamo quella sciagura calcistica di un patric, un savic innamorato di sè, il commendatore luis alberto sempre più ……moviola, un anderson improponibile. forse bastava un vavro al centro della difesa con acerbi,patric sulla dx e hedt sulla sx. davanti alla difesa parolo e l’ectoplasma leiva. un pareggio? era l’unica via da percorrere,ma la presunzione nn paga.ultimo ,una maglia verde come colore di speranze perdute e una preparazione che vista l’atalanta,il napoli ,il crotone grida vendetta.