Ileana Linari

    Sono nata e cresciuta a Roma. Qui ho studiato e mi sono laureata in Lettere e Filosofia con una tesi in Storia della Lingua Italiana. Abito nel terzo municipio, lo stesso in cui sono nata. Sono molto legata alla mia città e al mio quartiere dove ho iniziato, appena ventenne, la mia carriera di giornalista. Seguivo infatti le vicende del territorio per il mensile La Quarta. Poi sono arrivate le esperienze che mi hanno davvero formato: TeleRoma56, con Giulio Galasso e con la nota trasmissione Meeting, dove – erano gli anni ’90 – ho imparato cosa significa stare per ore in diretta e dove mi sono occupata di calcio.

    In quegli anni ho avuto l’opportunità di conoscere e intervistare tanti personaggi del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo. La ritengo una pagina importante della mia vita professionale e personale. A TeleRoma56 infatti ho trovato tanti amici che ancora frequento e quello che poi è diventato mio marito e il padre dei miei due figli, Alessandro Tittozzi, oggi giornalista del Messaggero.

    Per i giornali mi occupavo di cronaca romana ma anche di politica e sociale. Nel 2003 sono stata assunta come giornalista professionista a RomaUno. Ho partecipato con grande entusiasmo al lancio di questa nuova tv che si riprometteva di raccontare Roma come nessuna emittente locale aveva fatto fino a quel momento. E credo che questo sia avvenuto. Ho condotto una trasmissione girata direttamente nelle sale consiliari dei municipi, si chiamava Foro Romano e dava modo al pubblico di interrogare gli amministratori locali su quello che avevano o non avevano fatto.

    Poi è arrivata Radio Radio che mi ha aperto le sue porte regalandomi una nuova opportunità. Sarà forse un segno del destino, ma torno a lavorare nel quartiere in cui vivo e dove ho mosso i miei primi passi ormai più di venti anni fa!