Covid? Un virus i cui quadri clinici sono “lievemente più gravi di quelli dell’influenza”: a dirlo è il Prof. Rosario Leopardi, già docente di virologia al Karolinska Institutet di Stoccolma, psichiatra e responsabile Covid di reparto dell’ospedale svedese.

È per questo motivo che secondo il Professore, che vive e lavora in Svezia da anni, misure italiane come l’utilizzo della mascherina, la chiusura totale del paese e le continue restrizioni sono “discutibili”.

A testimoniarlo, proprio i risultati della Svezia: pur non avendo adottato la nostra stessa linea, infatti, i dati di mortalità e contagi sono migliori rispetto a quelli italiani.

In diretta a ‘Un giorno speciale’, il Prof. Leopardi ha raccontato la sua esperienza diretta sul campo. Ecco l’intervista di Francesco Vergovich e Fabio Duranti.

“Il dato di fatto era che questo virus è nella stessa fascia di pericolosità del virus influenzale, non certo nella fascia di pericolosità dell’Ebola o del Sars. I quadri clinici sono lievemente più gravi di quelli dell’influenza stagionale solo perché l’influenza stagionale è molto simile a quella di 5 anni fa. Se oggi impattasse un’influenza vera e propria come la Spagnola, noi ci troveremmo nello stesso problema nel quale ci stiamo trovando con il Covid. Quindi la pandemia è di tipo influenzale. Le strategie che sono state implementate sono quelle che l’OMS ha preparato da anni per l’influenza.

Il Covid è molto contagioso, è più contagioso di quanto si creda. Ed è per questo che le mascherine non funzionano. Le mascherine funzionerebbero abbastanza bene su alcuni virus, ma sul Covid non stanno funzionando. La letteratura ci dimostra che non funzionano ed è per questo che in Svezia non sono usate”.


L’INTERVISTA COMPLETA AL PROF. ROSARIO LEOPARDI:

1 – ASCOLTATE IL VIROLOGO RESPONSABILE COVID IN SVEZIA ▷ “SENZA RESTRIZIONI STIAMO MEGLIO CHE IN ITALIA”
2 – “MASCHERINE INUTILI, QUI NON LE USIAMO” ▷ RESPONSABILE COVID IN SVEZIA RACCONTA LA VERITÀ SUL VIRUS
3 – VACCINO COVID ▷ “DATI INSUFFICIENTI, NESSUNO LO AVREBBE ACCETTATO SENZA PRESSIONI POLITICHE”