Tav, reato prescritto per Beppe Grillo

“Estinzione per intervenuta prescrizione” per Beppe Grillo accusato di violazione dei sigilli per una visita nel dicembre 2010 a una baita No Tav abusiva in Val di Susa, fatto per il quale nel 2014 era stato condannato a 4 mesi. Nella sentenza della Corte d’Appello di Torino che porta la data del 22 novembre scorso si legge: “Non sussistendo i presupposti per una pronuncia assolutoria per motivi di merito ai sensi dell’articolo 129 del codice di procedura penale, dovendosi sul punto richiamare le argomentazioni svolte nella sentenza appellata, si impone, dato atto del parere favorevole espresso dal procuratore generale, la pronuncia di estinzione per intervenuta prescrizione“. La decisione della Corte riguarda complessivamente 10 persone mentre per un’undicesima è stata stralciata la posizione.

AdmiralYes 696×182
Occhiali in Cantiere – 696×182
Febal Casa Valmontone 696×182