Zambrotta non ha dubbi: «La Juventus di 15 anni fa più forte di oggi»

zambrotta

ROMA «Questa Juventus è più forte della mia? Sono forti, ma la Juve più forte che ricordo aveva giocatori del calibro di Buffon, Thuram, Cannavaro, Viera, Emerson, Nedved, Trezeguet, Ibrahimovic, c’erano giocatori importanti. E’ anche vero che 15 anni fa la rosa delle squadre che aspiravano a vincere lo scudetto erano differenti. Quest’anno e negli anni passati il livello sotto l’aspetto della qualità è sceso rispetto a 15 anni fa, la Juve però sta dominando in campionato, tranne qualche anno dove ha sofferto, ma è sempre stata la dominatrice della Serie A e sarà difficile per le altre starle dietro quest’anno. Credo che solo la Roma e il Napoli possano dare fastidio alla Juventus». Così l’ex esterno della Juventus parla dell’attuale squadra di Allegri a margine della Partita della Pace.

MILIK – «L’infortunio di Milik? E’ tosto, perché stava facendo veramente bene, ma c’è Gabbiadini pronto, che scalpita dietro. E’ vero che il Napoli fino a gennaio non interverrà sul mercato però bisogna aspettare e vedere cosa farà, se poi interverrà o meno, ma è una perdita molto importante per il Napoli. E’ una squadra che comunque mi piace molto, è molto organizzata, Sarri è uno degli allenatori più bravi in Serie A, il più preparato, e reputo il Napoli la squadra che insieme alla Roma può dare fastidio alla Juve». 

L’ITALIA DI VENTURA – «L’Italia nei gironi è sempre riuscita ad arrivare a qualificarsi. Anche noi faticavamo nelle qualificazioni ai Mondiali con squadre come la Macedonia, fa parte un po’ del gioco, ma alla fine bisogna aspettare la fine e al 99% dei casi l’Italia si è sempre qualificata, tocchiamo ferro….ma le difficoltà nel tragitto ci sono sempre state».

corrieredellosport.it