Vecchie glorie e torna la Sud. Garcia congelato

CURVA-SUD-ROMA

Dopo quasi quattro mesi di assenza, la curva sud martedì sera tornerà all’Olimpico. Il 2015 si chiuderà quindi con i gruppi nuovamente presenti nel settore più caldo, pronti in massa a fare un’eccezione a quello che tornerà a essere l’andamento casalingo anche nel nuovo anno. Nonostante la divisione, si rivedranno quindi stendardi, bandiere, striscioni storici e cori, scenario all’interno del quale si giocherà una partita di beneficenza tra le vecchie glorie romaniste. Poi, a gennaio, la sud tornerà a svuotarsi, in attesa di segnali concreti legati alla rimozione della vetrata. “Voi siete leggenda”, il nome della serata organizzata da Vincent Candela, che martedì prossimo metterà di fronte ex giocatori giallorossi, con la presenza anche di Totti, De Rossi e Florenzi.

Nella stessa giornata la Roma riprenderà a lavorare dopo la settimana di vacanze natalizie concessa ai giocatori. E a dirigere la ripresa degli allenamenti ci sarà Rudi Garcia. Il tecnico, che ha vissuto questo periodo tra Parigi e un po’ di relax in montagna, non ha ricevuto comunicazioni contrarie. La sua situazione resta congelata, con i vertici societari che per il momento non prenderanno decisioni drastiche. Non una rinnovata fiducia, semmai uno strano limbo indecisionistico all’interno del quale sopravvivono duemila incognite. In tutto questo è Salah a tranquillizzare i tifosi in una chat natalizia con i tifosi andata in scena sul profilo facebook della società. «Ho scelto la Roma perché voglio vincere qualcosa quiuno dei passaggi dell’egizianomi piace la à, mi piace il club e sono felice. E poi, secondo me, possiamo anche farcela a superare il turno di Champions contro il Real Madrid. Tutti sanno che squadra sia, ma noi dobbiamo fare la nostra partita, restando concentrati per lottare sul campo e giocare bene».

Giocare bene, visto l’andamento attuale della squadra, sembrerebbe più un auspicio che una promessa. Ma prima del Real, ci sarà un gennaio da affrontare, con Sabatini impegnato sul mercato. Il primo arrivo sarà un sostituto di e tutte le strade sembrano portare a Perotti del Genoa. Il diesse è poi in queste ore impegnato sul fronte Brasile. Sta trattando il portiere Alisson con l’Internacional, che dovrebbe arrivare nella capitale la prossima estate. «Non posso parlarne perché non c’è ancora nulla di definito» le parole del diesse giallorosso, mentre dovrebbe sbarcare in Italia a breve, Gerson. Il ragazzo si allenerà a Trigoria, anche se non potrà essere tesserato perché extracomunitario. «Ha cominciato a prendere lezioni di italiano, Gerson- rivela il padre del ragazzo- continuerà a studiare quando sarà alla Roma».

LA REPUBBLICA