Va alla Juventus il “derby” in Europa League

Antonio Conte

Va alla Juventus il derby italiano di Europa League. Nel ritorno del ‘Franchi’, i bianconeri superano 1-0 la Fiorentina e accedono ai quarti di finale (all’andata a Torino era finita 1-1, gol di Vidal e Gomez). Nel complesso, 180’ equilibrati che premiano la squadra che ha saputo meglio capitalizzare le occasioni avute. Montella parte con Gomez titolare e Ilicic in appoggio. Per Conte, sulla destra Isla e non Lichtsteiner, chiavi del centrocampo a Pirlo e Tevez-Llorente come coppia d’attacco. Sul piano tattico, Asamoah e Pogba aspettano Cuadrado che agisce sulla destra dello scacchiere viola. Buon avvio viola. Borja Valero innesca prima Ilicic, tiro a lato, poi Gomez che di sinistro in diagonale manda fuori di un soffio. Sull’altro fronte ci prova Pogba: stop di petto e tentativo di pallonetto terminato out. Un destro di Pizarro va a lato di poco. Due tentativi bianconeri: Pogba centrale, para Neto; Tevez al volo, alto. I padroni di casa sprecano una buona occasione con Ilicic che si prepara bene il tiro ma di destro (non il suo piede) calcia malamente alto. Ci prova ancora Tevez, ma Neto para in due tempi. Ripresa. Tevez contenuto in angolo. Cuadrado per poco non sorprende Buffon. Vidal alto di testa. Pogba prova senza successo l’acrobazia. Tevez ancora centrale. Svolta al 69’: secondo cartellino giallo a Gonzalo Rodriguez per fallo su Llorente al limite e Fiorentina in dieci. L’arbitro Webb fatica a far stare a distanza la barriera, poi Pirlo batte la punizione e centra il ‘sette’ alla sinistra del portiere (72’). Neto si riscatta poco dopo, compiendo un miracolo su colpo di testa ravvicinato di Llorente. Con l’avversario in inferiorità numerica, la Juventus controlla il campo in tranquillità. Lichtsteiner (subentrato a Isla) impegna Neto in angolo. L’unica occasione viola per insidiare Buffon è un tiro centrale di Aquilani. Vidal sfiora il raddoppio di testa. Finisce con la festa del migliaio di tifosi bianconeri. Ora in campo il Napoli, che al ‘San Paolo’ deve rimontare un gol al Porto.

Rai News