Totti, che festa all’Olimpico: “Tifosi unici e fantastici”

AUGURI_TOTTI

La standing ovation dell’Olimpico esplode quando i giocatori sono già in campo per il riscaldamento. Francesco Totti sbuca per ultimo dal tunnel che dagli spogliatoi conduce sul prato. Occhiata agli spalti, il tempo di godersi l’affetto dei tifosi: un gigantesco abbraccio del popolo giallorosso al suo capitano, che oggi compie 38 anni, ma sull’attenzione che dedica alla carta d’identità si è espresso in maniera chiara ieri Garcia: “Lui pensa di avere 28 anni, e va bene così”.

LA FESTA GIALLOROSSA — In realtà il tecnico aveva anche aggiunto: “Il tempo degli auguri è domani”. E oggi, infatti, la festa giallorossa non si è fatta attendere. Dallo striscione di buon compleanno esposto al Colosseo, al tributo dell’Olimpico che ha fatto scorrere sui tabelloni luminosi i messaggi d’auguri arrivati via Twitter da migliaia di tifosi (l’hashtag #AuguriCapitano a un ora dall’inizio del match era secondo in Italia fra i trending topics). Poi i cori e gli striscioni, dal classico “Francesco Totti leggenda vera” all’innovativo “Me so strappato er lenzuolo der letto pe’ ditte: Francè, auguri”, scritto appunto su un copriletto. Si commuovono i padri, prendono parte alla festa i figli, anche quelli che del Capitano hanno potuto vedere forse metà delle 710 partite. Il “regalo” arriva anche da Garcia: Totti in campo dal primo minuto contro il Verona. La sua partita è durata 67′ minuti, al momento di lasciare il campo per Florenzi dagli spalti è arrivato un nuovo omaggio. Questione di minuti, poi il numero dieci è tornato di nuovo in campo, stavolta per festeggiare la rete dell’1-0 proprio di Florenzi. Raddoppio di Destro, Verona battuto, primo posto in classifica: adesso la festa all’Olimpico è davvero completa.

RINGRAZIAMENTI — In serata, Totti ha ringraziato tutti i tifosi giallorossi attraverso il suo blog ufficiale: “Nel giorno del mio compleanno ci sono molti ‘grazie’ che vorrei dire. Molte persone care per fortuna ho modo di ringraziarle direttamente o comunque dal vivo. Ma c’è un grazie grosso quanto il cuore di Roma, importantissimo, che pronuncio adesso…ed è per i nostri meravigliosi tifosi. La spinta, il calore, l’amore incondizionato, tanto allo stadio quanto in ogni altro posto…è difficile trovare parole per descrivere cosa significhi per me tutto questo. Ieri come oggi – si legge ancora – mi avete fatto sempre sentire speciale. Siete unici e semplicemente fantastici”. Alla fine della gara, poi, Totti si è intrattenuto con Bastian Schweinsteiger, ospite speciale oggi all’Olimpico. I due si incontreranno ancora all’Olimpico il 21 ottobre per il match di Champions tra Roma e Bayern.

GAZZETTA DELLO SPORT