«Togliti la fascia pagliaccio»: la Curva Nord dell’Inter contro Icardi

ICARDI

«Sono dispiaciuto. Dispiaciuto per questo polverone che si è creato. Ho semplicemente raccontato un episodio seguendo i miei ricordi». Mauro Icardi con queste parole su Instagram replica al comunicato della Curva Nord dell’Inter che lo contesta e gli chiede di togliersi la fascia da capitano.

Al centro della polemica la ricostruzione all’interno della sua biografia del post partita Inter-Sassuolo del febbraio 2015. Icardi spiega che già nel libro riconosceva di aver usato in quella occasione parole troppo forti contro la sua stessa tifoseria: «Sono sorpreso perchè relativamente all’episodio di Reggio Emilia ho semplicemente riferito di come, complice l’adrenalina post partita e il difficile momento che stava attraversando la squadra, ‘a caldò ho perso la testa. Volevo semplicemente rendere l’atmosfera di quell’episodio». Il giocatore chiede alla Nord di restare vicina all’Inter: «Io e i miei compagni abbiamo bisogno di voi».

LA SOCIETA’ – «Sono cose che non si possono accettare. Ogni singola persona che fa parte dell’Inter deve sapersi comportare. Ora pensiamo a vincere contro i Cagliari poi vedremo cosa fare. Per noi i tifosi sono la cosa più importante e tutti dobbiamo rispettarli». Se saranno presi provvedimenti? «Sì». Sono le parole del vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti, a Premium Sport, sul caso Icardi.

Il Mattino