Thohir-Zanetti: incontro ma nulla è deciso Ieri cena con Moratti, oggi sarà a San Siro

Erick Thohir
Secondo giorno milanese per Erick Thohir e secondo giorno dedicato quasi esclusivamente agli incontri legali, finanziari e con gli istituti bancari per il rifinanziamento dell’Inter. E proprio i rappresentanti delle banche hanno visto ieri lo stadio di San Siro e le aree limitrofe, accompagnati dal d.g. Marco Fassone. 
 
A cena con i Moratti Il closing per il passaggio delle garanzie, attualmente ancora legate a Massimo Moratti, dovrebbe avvenire entro maggio. E proprio con il presidente onorario e il figlio Angelomario, attuale vicepresidente, ieri sera ha cenato lo stesso Thohir. 
 
Ora pensa al campo Il presidente – che sarà in tribuna per Inter-Torino ma che avrà impegni di lavoro pure oggi, domani e lunedì mattina, prima di tornare in Indonesia in serata – ieri nel tardo pomeriggio ha incontrato in sede Javier Zanetti. Un faccia a faccia saltato durante l’ultimo viaggio milanese del tycoon causa scaletta troppo piena. Una chiacchierata molto cordiale, in cui ET ha ribadito al capitano che ora deve concentrarsi soltanto per chiudere al meglio questa stagione in campo e – visto che ultimamente sta giocando poco – sulla gestione dello spogliatoio. A maggio i due si riaggiorneranno e valuteranno cosa è meglio fare per tutti. Di sicuro comunque per il 40enne argentino è previsto da parte del tycoon un futuro nella famiglia Inter. Dal ruolo dirigenziale che Thohir proporrà a Zanetti dipenderà poi la decisione del capitano, che già ieri avrebbe dato qualche indicazione sulle sue aspettative. 
 
Alvarez e Campagnaro non al meglio Oggi il presidente avrà un contatto con il resto della squadra. Da valutare se l’incontro avverrà a margine della rifinitura che verrà svolta nel pomeriggio a San Siro o in serata, quando il gruppo sarà in ritiro anche questa volta in un hotel in zona stadio. Ieri intanto Walter Mazzarri ha fatto le prove generali in vista della sfida contro i granata, quando cercherà di regalare a ET il primo successo live del 2014, dopo il recente mezzo passo falso contro il Cagliari. Il tecnico avrà tutti a disposizione, anche se soltanto oggi verranno sciolti i dubbi legati ad Alvarez. Ieri l’argentino ha lavorato a parte per alcuni fastidi muscolari. Non è al meglio neppure Campagnaro, che avverte ancora dolore al tendine ma dovrebbe stringere i denti per completare la difesa con Ranocchia e Rolando. Altrimenti toccherà ad Andreolli. Per il resto, Jonathan e Nagatomo confermati sugli esterni, Guarin, Cambiasso ed Hernanes in mezzo e la coppia Palacio-Icardi.