Spalletti: «Squadra ‘cazzutissima’. La frase sulla Juve? Forza Roma!»

Spalletti_CONF

ROMA –  “La squadra ha fatto un grandissima partita, sotto l’aspetto caratteriale e dell’impatto fisico. Abbiamo vinto grazie a delle componenti in cui una volta evidenziavamo dei piccoli difetti, quindi dobbiamo fare i complimenti alla squadra. Siamo entrati in campo ‘cazzutissimì, giocando e vincendo, finalmente una partita sporca, noi abbiamo fatto bene”. Così il tecnico della Roma, Luciano Spalletti a Premium dopo la bella vittoria di Marassi contro il Genoa. “Sono cresciuti molti giocatori come Emerson, Strootman è tornato sui livelli del grande giocatore che è, noi abbiamo pagato la sua assenza. Le cose oggi sono andate molto bene e sono contento – aggiunge – Fazio ha fatto un’ottima gara, come tutti: è stato un piacere stare a bordo campo e vederli lottare, vedere quelle qualità sulle quali in passato avevo avuto qualche dubbio. Ora è fondamentale mantenere questo spirito, questo livello e questa forza mentale“. “La frase sulla Juventus in conferenza stampa? Quello che interpreta la gente non mi interessa – conclude Spalletti – per me conta quello che dico io e interessa solo il mio rapporto coi giocatori. Bisogna rendersi conto del quotidiano, si vuole far apparire una situazione che non è reale. È inutile che mi fate delle domande da Milano quando le cose succedono qui. Forza Roma“.

DE ROSSI – Un successo che “ha un grande significato, perché era una partita difficilissima e le sconfitte che hanno subito qui le grandi squadre lo dimostrano. Dobbiamo entrare nell’ottica che non dobbiamo mai più perdere, dobbiamo vincerle tutte”. Daniele De Rossi promuove la Roma che torna da Genova con tre punti preziosi nella prima gara del nuovo anno. “Anche il modo in cui abbiamo raggiunto questa vittoria è stato molto positivo – sottolinea a Sky -, molto importante. Abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo, abbiamo subito, forse, un tiro in tutta la partita. Quindi, bravi, attenti e, secondo me, questa è la strada”. Una gara molto fisica: “Per il Genoa, penso che su 38 partite non ce ne sia una che non sia fisica – dice De Rossi -, perché interpreta questo calcio qui, molto aggressivo, uomo contro uomo. C’era da mettersi gli scarponi da lavoro, l’abbiamo fatto e sono contento, perché era veramente difficile”. Un successo in trasferta auspicato da Spalletti. “Il cambio di marcia in casa è difficile, visto che le abbiamo vinte tutte. Se le avessimo vinte tutte anche in trasferta, ora saremmo già campioni d’Italia. Le partite si perdono in Serie A, il campionato è difficile, dobbiamo entrare nell’ottica che non dobbiamo mai più perdere, dobbiamo vincerle tutte ed è quello che abbiamo dimostrato oggi in campo. Domenica a Udine sarà ancora più difficile ed è quello che c’aspetta in questo campionato“.

corrieredellosport.it