Spalletti: «Scelte sbagliate sotto porta»

Spalletti_CONF

EMPOLI –  “Il portiere dell’Empoli ha fatto una buona gara, ma lo sapevano che avrebbe fatto quello che doveva fare: ci ha messo molto del suo in tutti i nostri tentativi e anche noi ci abbiamo messo un pochino del nostro. L’Empoli ha fatto una partita ordinata, non era facile a trovare lo spazio e cercare la giocata in velocità: colpa anche del campo che non ci ha aiutato”. Così il tecnico della Roma Luciano Spalletti a Premium dopo lo 0-0 di Empoli che fa scivolare i giallorossi a -4 dalla Juventus. “Abbiamo anche rischiato di prendere qualche ripartenza. Anche oggi abbiamo cercato di vincerla, peccato che in qualche occasione abbiamo sbagliato la scelta nel momento in cui dovevamo segnare o passare per segnare”, aggiunge Spalletti che poi promuove il giovane Paredes: “È cresciuto molto, in questo momento sta bene: ha qualità tecniche e forza fisica. All’inizio doveva prendere confidenza con la nuova realtà, ma è un giocatore forte vero”. Due battute anche sull’arbitraggio: “L’episodio di Salah? A volte basta il contatto e a volte il contatto non basta e serve qualcosa di più: dipende di chi si parla. Qui la maglia si allunga un pò, anche se secondo me non è rigore. L’arbitro ha fatto una partita perfetta”.

NAINGGOLAN – “È un’occasione sprecata se guardiamo ai risultati di oggi. Ma la cosa importante è che abbiamo creato occasioni, poi non sempre si possono fare 3-4 gol. I gol li stiamo facendo, oggi è una giornata no dal punto di vista delle conclusioni. Speriamo che nella prossima le palle entrino“. Così Radja Nainggolan, intervistato ‘a caldò da Sky dopo la fine di Empoli-Roma. Ma cos’è mancato alla Roma in questa partita in cui ha dominato sul piano del gioco? “Oggi è una di quelle giornate in cui hai le occasioni ma non fai gol, e se non fai gol non vinci – risponde Nainggolan -. Quindi così è difficile, ma bisogna rimanere positivi perché le occasioni ci sono state. Oggi è stato bravo il loro portiere. Siamo vivi, ci siamo, bisogna solo concretizzare di più”. La Roma non ha vinto anche per le parate dell’ex Skorupski. “Lui deve pensare a se stesso – dice Nainggolan -, sta facendo bene e siamo contenti per lui. Anche se oggi magari senza di lui vincevamo…”.

corrieredellosport