Solito Toni e un autogol e il Verona stende un bel Palermo

Luca Toni

L’incontro del Bentegodi tra Verona e Palermo ha chiuso la seconda giornata di serie A.

Per dirigere il primo monday night della stagione è stato chiamato il signor Rocchi. Per il Palermo classico 3 -5 -2, con Fedal al posto di Munoz in difesa e Vazquez con Dybala in avanti. Mandorlini si affida al collaudato 4-3-3, con il trio Christodoulopoulos – Gomez – Toni in attacco.

Inizio gara con ritmi abbastanza lenti e bisogna aspettare il 9′ di gioco per assistere alla prima conclusione in porta. Dybala da circa 20 metri tenta di sorprendere il portiere veronese, ma Rafael in due tempi neutralizza la conclusione. L’Hellas non trova i varchi giusti e timidamente prova ad affacciarsi nell’area avversaria senza però creare particolari pericoli. Mentre la partita sembra non decollare, al 18′ arriva il vantaggio ospite grazie a Vazquez che da due passi insacca alle spalle di Rafael. Il Verona non ci sta e reagisce immediatamente con un destro al volo di Gomez che finisce di poco alto. Al 29′ altra buona occasione per gli Scaligeri, ma Toni viene anticipato dall’intervento di Andjelkovic. La formazione di casa alza i ritmi e al 33′ Moras impegna seriamente Sorrentino. Al 41′ Andjelkovic stende Toni e Rocchi assegna il rigore ai veronesi. Lo stesso ex centravanti azzurro trasforma con un tiro alla destra dell’estremo difensore palermitano. Squadre a riposo sul punteggio di 1-1.

La seconda frazione di gioco inizia con le stesse formazioni di inizio gara. Al 57′ il Palermo ha l’occasione di tornare in vantaggio con Vazquez che offre un pallone d’oro a Barreto, ma il centrocampista tira debolmente. Iachini manda in campo l’attaccante Belotti per Bolzoni e prova a vincere. Al 78′ è però il Verona a portarsi in vantaggio, complice lo sfortunato autogol di Pisano. Replica del Palermo all’83’ con un sinistro di Dybala, ma Rafael è bravo. Nei minuti di recupero è il Verona ad avere la grande occasione per allungare con Nico Lopez che esalta le doti di Sorrentino. Finisce 2-1 per la formazione di Mandorlini, con i Veronesi che conquistano 3 punti preziosi. Buone indicazioni per iachini per un palermo che si limerà alcuni errori di gioventù e acuiserà maggior cattiverai sotto porta può ambire ad una salvezza tranquilla.

IL GIORNALE