Shakhtar Donetsk, 6 calciatori si rifiutano di tornare in Ucraina

Mircea Lucescu

Il clima è da guerra fredda. La crisi ucraina aggravata dal disastro del Boeing 777 abbattuto giovedì scorso mostra i suoi effetti anche nel mondo del calcio, L’attaccante brasiliano Fred (omonimo del centravanti del Brasile al Mondiale) e altre cinque giocatori sudamericani dello Shakhtar Donetsk, la squadra che ha vinto l’ultimo campionato nazionale, si sono rifiutati di fare ritorno in Ucraina, dopo un’amichevole persa 4-1 con il Lione sabato sera a Annecy, in Francia. Tra i giocatori sono stati indicati anche i brasiliani Alex Teixeira, Douglas Costa e Dentinho.
Un secondo club ucraino, il Metalist Kharkiv, ha perso il 26enne argentino Facundo Ferreyra, che non è voluto rientrare dal ritiro in Austria, ha riferito l’agenzia R-Sport.

Il campionato al via

La federcalcio ucraina ha confermato l’inizio del campionato per venerdì prossimo nonostante il conflitto nelle regioni orientali: l’unica concessione alla sicurezza è stata lo spostamento della partita tra Metallurg Donetsk e Dnipro che si disputerà in campo neutro, a Leopoli.

Corriere della Sera