Sfratto per una differenza di 3 euro. Una famiglia sbattuta per strada, l’Italia è anche questo.

Aula giustizia tribunale toga toghe avvocati giudici

Sfrattato per una morosità di 3 euro: è accaduto a un artigiano edile di Lugo (Ravenna), sposato, due figli e in crisi economica, che da ottobre a gennaio non era riuscito a pagare l’affitto. Dopo l’intimazione da parte del padrone di casa era riuscito a racimolare la somma, 1.938 euro, ma la banca aveva trattenuto 3 euro per spese di commissione. Tre euro mancanti che hanno convinto il giudice onorario del tribunale ravennate a convalidare lo sfratto. Data di esecuzione: 20 aprile, Pasqua.