Sassuolo Juventus

Antonello Angelini

Ciò che avevo previsto in sede di commento della campagna acquisti-cessioni si è verificato puntualmente. Coman e Giovinco non sono punte. Anche ieri a Sassuolo quando è uscito Llorente per mal di schiena con Morata squalificato , Allegri si è girato verso la panchina ed ha trovato il vuoto. E’ stato costretto a cambiare modulo (lo ha detto lui in conferenza stampa) e la Juve ha perso spinta nel momento in cui stava compiendo il massimo sforzo per vincere. Sia chiaro la Juventus ha avuto 7 palle gol e meritava di vincere ampiamente, ma nel calcio non devi sono creare tante palle gol , le devi mettere dentro.

La Roma con un Chievo ridicolo ha tirato 4 volte nel primo tempo segnando tre reti. Allo Juventus Stadium ha creato tre palle gol e ha segnato due reti. Incomprensibile come la Juventus si sia lasciata sfuggire giocatori che controllava per metà o tutti come Gabbiadini, Zazza, Berardi, Immobile e Quagliarella. Sono certo che ieri con uno di questi in panchina il Sassuolo non avrebbe raccolto il punticino. Insomma la Vecchia Signora ha gettano alle ortiche il vantaggio dello scontro diretto. Mancava l’altro oltre Tevez che sa cosa vuol dire la porta . Si chiama Vidal. Risparmiato giustamente per Atene , la partita più importante delle due. Sono coerente con quanto sostenuto l’ anno scorso dove proprio a Sassuolo , i 93 minuti di Pirlo e Tevez costarono a mio avviso la eliminazione dalla Europa League.

Criticai Conte per aver sfiancato i big , non criticherò oggi Allegri per il turnover. Anzi forse ne avrei fatto di più. Avrei mandato in campo Coman al posto di Tevez all’ inizio e non dopo quando la partita si era incasinata. Adesso Allegri deve dimostrare il passo in più in coppa ed andare possibilmente a vincere ad Atene. Quanto mi è mancato Quagliarella ieri. Persino Matri sarebbe stato utile. Giovinco appena entrato si è liberato sulla destra e non c’ era nessuno in area per ricevere un cross. Per me che amo i giocatori di area e di fisico è stato un momento triste. L’ area del Sassuolo vuota quando devi segnare il 2- 1. E nessuno che tirava da fuori. A gennaio tocca assolutamente intervenire e riprendere una delle punte, sbattere Giovinco in tribuna visto che fa anche problemi contrattuali e minaccia di andar via a parametro zero. Un difensore e una punta. Questo serve. Evra ieri molto male e Pirlo ultimi 20 con la lingua di fuori. Pensiamoci.

Antonello Angelini
Il Tempo