«Sarà una Lazio da Champions»

Claudio Lotito 1

Sarà una Lazio da Champions League, parola di Claudio Lotito. Il presidente biancoceleste è tornato a parlare ieri attraverso un comunicato e ha tranquillizzato l’ambiente in vista del mercato: «L’impegno della società nel migliorare la rosa in essere è fuori discussione. Daremo al nostro popolo una squadra all’altezza delle nuove sfide e di nuovi orizzonti. Insieme scriveremo il futuro del club». Poi il ringraziamento ai tifosi per la stagione terminata: «L’entusiasmo ritrovato ha rappresentato un elemento fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi fissati. Questa è stata la vittoria più grande».

Ripartire più forti di prima, acquistare calciatori di livello e consegnare a Pioli una rosa adeguata. Lotito e Tare lavorano giorno e notte per accontentare il tecnico emiliano, la lista della spesa è completa, arriveranno un centrocampista e un attaccante. Colpi da Lazio, nessuna follia, elementi di prospettiva da 7-8 milioni di euro, la strategia è chiara da tempo. Per il centrocampo dipenderà tutto da Biglia: l’argentino è impegnato con la nazionale in Cile, il suo agente, Enzo Montepaone, incontrerà la dirigenza laziale al termine della Coppa America. Le offerte non mancano (Real Madrid, Paris Saint Germain e Manchester Utd), Lotito tenterà di trattenerlo con un sostanzioso ritocco sull’ingaggio: «Non so se resterò – svelava a maggio il Principito – ma questa squadra mi è entrata nel cuore. Partirò solo se arriverà un’offerta irrinunciabile».

Come sostituto attenzione a Geis del Mainz, regista di qualità classe ’93. La trattativa al momento è congelata, ma la Lazio resta in pole (il tedesco ha già visitato il centro sportivo di Formello), verso i primi di luglio scatterà l’assalto decisivo. E intanto Danilo Cataldi si candida: «Spero che Biglia resti con noi – ha confessato dal ritiro dell’Under 21 – in caso contrario però mi sento abbastanza maturo per giocare con più continuità e raccoglierne l’eredità». In attacco nessuna novità, serve un calciatore con caratteristiche diverse rispetto a Klose e Djordjevic, la caccia è aperta e la pista Pato è ancora viva. Prossima settimana incontro con gli agenti di José Mauri, rimasto senza squadra dopo il fallimento del Parma.

Altri affari: se parte Radu, occhio a Tremoulinas del Siviglia, mentre per la trequarti piace Saponara dell’Empoli. Qualche settimana fa poi contatto tra Pioli e Andreolli dell’Inter che si conoscono dai tempi del Chievo Verona. Cessioni: Ledesma, Ciani e Sculli andranno via a parametro zero. Novaretti invece è vicino al ritorno in Messico al Leon, a breve l’annuncio ufficiale. Cana è diviso tra Stoccarda, Schalke 04 e Marsiglia, per Konko probabile risoluzione del contratto. Ederson saluterà solo a titolo definitivo, su Pereirinha da registrare qualche sondaggio dal Portogallo. Trattativa aperta con il Deportivo La Coruna per Perea. Mentre Gonzalez – che rientrerà dal prestito al Torino – potrebbe ritrovare Reja all’Atalanta. Capitolo Marchetti: la prossima settimana è in programma l’incontro tra il suo procuratore, Beppe Bozzo, e Lotito per il rinnovo del contratto. Il portiere resterà alla Lazio e firmerà per altre due stagioni (con opzione per la terza), riceverà anche un piccolo adeguamento.

IL TEMPO