Salva-Ilva, si riaccende l’Altoforno2

ILVA_TARANTO
L’Ilva di Taranto ha riavviato l’Altoforno 2 che arriverà a pieno regime nel giro di qualche giorno, dopo il decreto del governo, approvato venerdì e pubblicato sabato in Gazzetta ufficiale, che sospende gli effetti del sequestro senza facoltà d’uso disposto dalla Procura ionica nell’ambito dell’inchiesta sull’incidente costato la vita al 35enne operaio Alessandro Morricella.

In realtà l’impianto non è mai stato spento. Era stato ridotto il piano di carica e il fermo definitivo era previsto per domani. Poi è intervenuto il provvedimento del governo che riguarda anche gli impianti Fincantieri di Monfalcone.

Il decreto prevede che l’Ilva entro 30 giorni presenti un piano di sicurezza per l’Afo2, mentre il primo programma di interventi consegnato dall’azienda ai magistrati era stato considerato inefficace e l’istanza di rinviare lo spegnimento di 10 giorni era stata respinta dal pm inquirente Antonella De Luca.
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO