Roma, trovata lettera con un proiettile e minacce indirizzata a Marino

ignazio marino

Una lettera con minacce e un proiettile contro Ignazio Marino. Si fa sempre più teso il clima in Campidoglio. Nella serata di mercoledì, intorno alle 21, il personale di polizia giudiziaria della Polaria di Fiumicino ha intercettato una busta sospetta al centro di smistamento postale dell’aeroporto. Una lettera indirizzata al sindaco di Roma, affrancata e con un nome come mittente: Antonio Cavallo. E un proiettile calibro 9 x 21 inesploso. La procura di Civitavecchia ha aperto un fascicolo

Nel mirino l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale del Comune di Roma (pochi giorni fa – tra l’altro – durante una festa dell’Unità a Roma si era scagliato contro i camion bar che riempiono le zone centrali di Roma). Nella lettera manoscritta – piena di errori grammaticali – si legge: “Caro sindaco, lascia in pace l’antiabusivismo che la gente ha fame. Pensa ai corrotti che hai intorno. Questo è un avvertimento. Noi sappiamo tutto di te e della tua famiglia. Funziona bene sennò questo è per te”. Il plico è stato ispezionato su disposizione del pm di turno della procura di Civitavecchia ed è stato sequestrato dalla Polaria. Immediatamente è stata attivata la vigilanza davanti all’abitazione di Ignazio Marino. Il clima in città si fa comunque sempre più teso. Solo tre giorni fa era stata disposta la scorta per Matteo Orfini, commissario del Pd a Roma dopo il caso di Mafia capitale.

La Repubblica