Roma, Garcia applaude i suoi: “Bravi nel rimontare due volte”

GARCIA_ROMA_JUVE

Può sorridere Rudi Garcia: dopo il Real Madrid, la sua Roma ha retto il confronto anche con il Manchester City, formazione che comincerà la Premier League l’8 agosto e quindi più avanti come condizione atletica di Totti e compagni, che hanno ceduto solo ai rigori ai vice campioni inglesi.

GARCIA: “BRAVI NEL RIMONTARE DUE VOLTE”  – “Siamo stati bravi nel rimontare due volte. Sono più contento del secondo tempo che del primo, dove sul piano difensivo eravamo in difficoltà  –  dichiara il tecnico dei giallorossi al termine del match -. Nella seconda frazione abbiamo invertito le statistiche, specie sulla capacità difensiva e sul possesso palla. C’è stato un errore individuale sul secondo gol loro, ma mi è piaciuto il fatto che abbiamo rimontato due volte il risultato: vuol dire che la squadra è mentalmente forte e sicura di sé. Cole? Bisogna precisare che il campo non era adeguato a una partita di questo livello. So che siamo in inverno ma era difficile giocare. Il passaggio sbagliato ci sta, la partita di Ashley Cole è stata buona, non si può giudicare il suo operato da una sola azione o dal singolo errore in occasione del loro secondo gol”.

“CITY PIU’ AVANTI COME CONDIZIONE, QUESTO ALZA VALORE DELLA NOSTRA PROVA” – Un altro commento sui singoli è dedicato a Pjanic. “Quando non ha problemi fisici o dolori, che lo hanno tormentato negli ultimi mesi della scorsa stagione, si può esprimere al centro per cento. Ha fatto un gran gol oggi: sappiamo che tecnicamente è un giocatore sopra la media  –  il giudizio dell’allenatore della Roma  –  Imbattuti in queste due gare? Questo deve dare fiducia ai ragazzi ma non bisogna cadere nella trappola che avendo pareggiato due volte allora si lavora di meno. Dobbiamo sempre dare il massimo. Il primo tempo si spiega così: abbiamo fatto una buona gara contro il Real e ci siamo adagiati un po’. Questo contro una squadra come il City lo paghi subito. Giochiamo queste partite per capire dove siamo, i nostri avversari inizieranno il campionato l’8 agosto; quindi sono molto avanti rispetto a noi e questo innalza il valore della nostra odierna prestazione”.

“ARRIVA DZEKO? FAREMO DI TUTTO PER MIGLIORARE LA ROSA” –Quindi l’analisi del tecnico francese si amplia. “Mi è piaciuta molto l’organizzazione di questa tournee: ci siamo trovati bene. Sulla rosa abbiamo lavorato bene, l’ambiente di lavoro è molto piacevole e sereno. Sono molto soddisfatto dell’atteggiamento dei ragazzi. Se l’acquisto di Edin Dzeko è imminente? Siamo stati chiari, non solo io ma anche la società: cerchiamo 3 giocatori in ruoli ben precisi. Non è il momento di parlare di queste cose e di mercato. Ribadisco però che ci sentiamo quotidianamente con Sabatini per migliorare la rosa  –  ha concluso Garcia  –  ed essere pronti al via della nuova stagione”.

ZANZI: “A MELBOURNE ACCOGLIENZA FANTASTICA” – Soddisfazione per come è andata la trasferta a Melbourne viene espressa anche dal Ceo della Roma, Italo Zanzi. “Accoglienza fantastica. Noi viaggiamo sempre, tutto l’anno, in giro per il mondo, tra gare nazionali e internazionali, e posso dire che questa qui in Australia è  la migliore accoglienza che abbiamo mai ricevuto sul piano dell’ospitalità e dell’organizzazione  –  le parole del dirigente giallorosso -. Devo dire grazie a tutti coloro che l’hanno resa tale. E’ un grande onore per noi partecipare a un torneo con avversari così importanti e davanti a un pubblico così grande e festante. Queste gare poi costituiscono anche delle tappe importanti per la nostra preparazione estiva, dato che ci attende una lunga stagione tra gare di campionato e Champions League. E’ stato importante e bello poter incontrare qui in Australia tanti tifosi della Roma, per noi il contatto con loro è fondamentale. La nostra partecipazione qui all’ICC è anche fondamentale per esportare il nome di Roma all’estero e fare vedere chi siamo, come squadra e come città. Obiettivi stagionali? Non facciamo previsioni. Noi diciamo sempre ‘rispettiamo tutti ma non abbiamo paura di nessuno’. Giocare qui, ripeto, è un buon punto di partenza per la nostra stagione: abbiamo infatti davanti a noi una lunga stagione con un campionato e una Champions League molto impegnative da affrontare, sotto tutti i punti di vista”.

LA REPUBBLICA