Roma-Dzeko, assalto totale. E in difesa si punta dritti su Baba

dzeko
La caccia a Dzeko e Baba è ormai il leit motiv delle strategie romaniste. Detto che bisogna far quadrare i conti e Sabatini è all’opera per raccogliere i fondi necessari (anche se le cessioni di Destro e Gervinho, che sembravano certe, si sono bloccate nelle fasi decisive delle trattative), le trame per arrivare al centravanti del Manchester City e all’esterno dell’Augsburg sono ormai esplicite. Per questo doppio obiettivo va anche messa nel conto la questione burocratica relativa all’uscita di due extracomunitari (il brasiliano Marquinho e l’ivoriano Tallo) necessaria per far posto al montenegrino e al ghanese. Nel dialogo con Dzeko c’è già un’intesa di massima per un quadriennale da 4,5 milioni netti a stagione. Va invece approfondito il discorso con il Manchester City che lo valuta 20 milioni (addirittura 28 secondo altre fonti), ma è disponibile a una contrattazione: magari con un pagamento ben dilazionato. Insomma, i presupposti sono incoraggianti. E comunque in alternativa non va mai trascurata la carta-Lukaku, più giovane ma con minor esperienza internazionale rispetto al bosniaco: l’Everton chiede 30 milioni, ma il belga rappresenterebbe un investimento.
IL MANCINO — L’altra urgenza è rappresentata dal mancino di fascia, considerando che Holebas è praticamente del Watford e Cole lo scorso anno non ha convinto Garcia. Si spiega così l’offerta da 8 milioni (più altri 8 di bonus facili) per Baba, l’esterno ghanese dell’Augsburg quotato 20 milioni dai tedeschi. C’è pure il Chelsea, ma il giocatore vota Roma.
Fonte: La Gazzetta dello Sport