Renzi: Ue deve capire non possiamo accogliere profughi da soli

Matteo Renzi press conference, Rome

“I leader europei sappiano che non accetteremo” un no e “devono capire che l’Italia non può essere lasciata da sola”, a gestire l’emergenza dei profughi. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Quinta colonna su Rete4. “Il 91% degli immigrati arrivano dalla Libia ma non sono libici perchè lì la comunità internazionale ha bombaradato senza preoccuparsi del dopo – ha ricordato Renzi – le regole europee che ha voluto anche il nostro governo di sette, otto anni fa, ossia l’accordo di Dublino, dice che i profuighi bisogna tenerli ma è un meccanismo strano perchè non arrivano in Svizzera” ma in Italia. “Bisogna dire ai signori europei che è ora di finirla – ha proseguito il premier – perciò andremo a ripescare il barcone con quelle 700 persone dentro che non lasciamo senza sepoltura” per fargliele vedere. “In Italia sono arrivati 170mila profughi quest’anno e noi non possiamo dare rifugio a tutta questa gente, perciò il 25 e 26 giugno il Consiglio europeo discuterà di questa proposta – di distribuirli tra tutti i paesi Ue – vedremo con quali risultati”, ha concluso.

ASKANEWS