Renzi twitta su Expo: è stato bello crederci, grazie a tutti

Matteo Renzi press conference, Rome

“È stato bello crederci, grazie a tutti. Viva l’Italia #orgoglioexpo”. E’ il tweet con il quale il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha salutato l’ultimo giorno di Expo a Milano. A lanciarsi in un primo bilancio dell’Expo è stato anche Francesco Paolo Tronca, il prefetto di Milano appena scelto come commissario straordinario del Comune di Roma dopo la decadenza del Consiglio comunale della capitale. “Milano è stata attraverso Expo un laboratorio, ora continuerà a esserlo, di buone pratiche di una pubblica amministrazione sempre più efficienza e di avanguardia”. “Credo che Milano debba essere soddisfatta del ruolo di apripista avuto, anche per il superamento delle frontiere del diritto, come con le interdittive antimafia che hanno sottratto gare d’appalto a imprese interdette in quanto ero in possesso di risultanze che mi portavano a infiltrazioni. E’ la prova che si può agire in modo robusto senza aspettare che si verifichi un reato” ha aggiunto Tronca. Secondo il prefetto, la chiusura delle manifestazioni no Expo dello scorso primo maggio senza gravi conseguenze sulle persone è stata il simbolo della “vittoria della democrazia sul nichilismo fine a se stesso. Questo è stato fatto a Milano e sarà da esempio per altri momenti analoghi che dovessero essere vissuti”.”Ho pensato con orgoglio a quando Milano è scesa in piazza dando una dimostrazione incredibile di democrazia. La nebbia che si diradava e mostrava strumenti contundenti buttati per terra è stata uno spettacolo significativo, mi ha dato l’impressione di essere davanti a un simbolo” ha aggiunto. Tra gli altri momenti simbolici del semestre di Expo Tronca ha citato sabato scorso, quando si è rotta la linea rissa della metropolitana a Molino Dorino: “Il primo pensiero è stato ‘proprio alla fine’, poi è arrivata la serenità data dal fatto che avevamo pianificato anche quel tipo di evento e così abbiamo potuto gestire l’esodo serale di visitatori da Expo senza preoccupazione e allarmismi. Mi ha dimostrato nella pratica come abbiamo lavorato bene”.

ASKANEWS