Renzi sul caos della giunta Raggi: scene indecorose, ma sono triste

renzi premier

Di quello che sta succedendo a Roma “a me dispiace. Io lo so che nella logica politica dovrei dire evviva. Io no. Io sono stato accusato da sindaco di intelligenza con il nemico perché non mi auguravo la morte di Berlusconi. Virginia Raggi è sindaco di Roma, se lei fa bella figura, la fa Roma”. Lo dice il premier, Matteo Renzi, a “Porta a porta”.

“Le scene di queste ore – aggiunge – sono indecorose, ma umanamente e personalmente sono triste. Basta con l’atteggiamento di chi vuole la morte degli avversari. Non ho mai visto tante bugie tutte insieme ma da italiano e premier sono dispiaciuto”. “Noi non siamo contro l’amministrazione di Roma, siamo per risolvere i problemi, e siamo pronti a dare una mano, ma no alla doppia morale”. Lo ha detto sempre Renzi a “Porta a porta”. Da parte del M5s, per Renzi, “c’è una doppia morale: se un indagato è del Pd si deve dimettere, è un ladro. Se l’indagato è uno del M5s è un complotto della magistratura. Io non sono mai stato indagato, ma non lo sbandiero”.

ASKANEWS