Reja: «Vittoria inutile se non battiamo il Verona»

REJA

“Abbiamo raggiunto una quota importante, che ci permetterà di arrivare alla fine ancora in corsa”: così Edy Reja dopo il successo della Lazio a Livorno che consente infatti ai biancocelesti di sperare di raggiungere il sesto posto in classifica e quindi l’Europa League. “Vincere qui a Livorno non era facile – ha aggiunto il tecnico – Dopo il gol però ci siamo abbassati troppo, così abbiamo concesso 5 o 6 angoli in un quarto d’ora agli avversari e questo non va bene, anche se sono contento che non abbiamo preso gol dopo 7 reti subite in due partite“. Ora nel mirino di Reja c’è già il Verona, prossimo avversario dei laziali e match in cui l’allenatore pensa di recuperare Biava, Klose e Konko. “Raggiungere l’Europa League per noi è di fondamentale importanza, ma è inutile vincere qui se non si batte il Verona. Un avversario tosto che mi sembra abbia ritrovato lo spirito giusto – ha concluso – Noi rispetto agli altri abbiamo un calendario più difficile. Mi auguro di recuperare qualcuno da qui alla fine, ma faccio i complimenti ai ragazzi perché vincere oggi era indispensabile“. L’allenatore del Livorno Davide Nicola è arrivato in sala stampa sereno, nonostante il risultato, dopo un confronto con i tifosi che hanno chiesto al tecnico e ai giocatori di mettere impegno fino alla fine: “Mi aspettavo un esordio diverso, ma non per la prestazione – ha detto ai giornalisti – Io vedo in campo gente che dà tutto. Il primo tempo i ragazzi hanno fatto quello che ho chiesto, quando abbiamo cominciato con tre punte e abbiamo creato tre o quattro occasioni interessanti”. “Noi stiamo facendo del nostro meglio. Oggi abbiamo fatto azioni diverse per ottenere risultati diversi – ha proseguito il tecnico del Livorno – ma il risultato non è venuto. Io ci crederò fino in fondo”.

CORRIERE DELLO SPORT