Rai, respinto il ricorso: Minzolini condannato a 2 anni e mezzo per peculato continuato

Il direttore del Tg1, Augusto Minzolini, durante il primo congresso nazionale di Lettera 22 dal titolo 'Informazione libera, egemonie dominanti e anticonformismo delle idee', questo pomeriggio 14 giugno 2011 a Roma.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Confermata la condanna a due anni e mezzo per peculato continuato ad Augusto Minzolini, ex direttore del Tg1. Lo ha deciso la VI Sezione Penale della Cassazione rigettando il ricorso del giornalista e senatore di Forza Italia. .Confermata anche quindi l’interdizione dai pubblici uffici per la durata della pena, come stabilito dalla Corte d’Appello di Roma il 27 ottobre 2014 Minzolini si sente vittima di un complotto. «Sono allibito – protesta – in appello sono stato condannato da un giudice che è stato sottosegretario con i governi Prodi e D’Alema. È come se Prodi o D’Alema dopo aver militato in politica per anni giudicassero Berlusconi. Questo è il sistema giudiziario italiano. Sono stato assolto in primo grado e condannato in appello a una pena maggiore di quella che chiedeva l’accusa. Evidentemente c’è qualcuno che mi vuole vedere fuori dal Parlamento».

Il Messaggero