Ragazzo morto schiacciato da croce dedicata a Wojtyla, lutto cittadino a Lovere

AMBULANZA 4

Un ragazzo di 20 anni di Lovere, in provincia di Bergamo, Marco Gusmini, e’ morto a Cevo, un Comune del Bresciano, travolto dalla statua del Cristo Redentore collocata in un punto panoramico della Val Camonica a oltre 1.100 metri di altezza. Per cause ancora da chiarire la croce con il Cristo, collocata in quel punto per ricordare una visita di papa Giovanni Paolo II nel 1998, si e’ spezzata travolgendo il 20enne che faceva parte di un gruppo di giovani di un’associazione cattolica in visita al luogo di culto.

Il sindaco di Lovere, Giovanni Guizzetti, in serata ha emesso un’ordinanza in cui spiega che “interpretando il sentimento della popolazione abbiamo ritenuto doveroso proclamare il lutto cittadino per manifestare in modo tangibile e solenne il dolore del nostro paese per questa grave e inaspettata perdita che ha profondamente colpito tutta la comunita’ loverese, nonche’ in segno di rispetto, vicinanza e di partecipazione al dolore della famiglia e per consentire iniziative di riflessione o di partecipazione alla celebrazione del funerale”. Le bandiere sugli edifici comunali e gli enti pubblici sono state messe a mezz’asta o abbrunate e sono state cancellate tutte le manifestazioni di intrattenimento organizzate tra domani e domenica, tra cui gli spettacoli e i concerti di “Lovere ARTS”, la mostra-mercato di fiori e piante “Signora Flora” in piazza e il concerto in occasione del 25 aprile.

AGI