Quirinale: tenuta di Castelporziano apre al pubblico

castelporziano

Dal 20 settembre la tenuta presidenziale di Castelporziano aprira’ le porte al pubblico con visite organizzate che seguiranno sette percorsi, cinque naturalistici e due di carattere storico-artistico e archeologico. La tenuta, che si estende su una superficie di 6.039 ettari e che dista a circa 25 chilometri dal centro di Roma sara’ l’ultima delle tre residenze del presidente della Repubblica ad accogliere i visitatori, dato che sia il palazzo del Quirinale che Villa Rosebery a Napoli hanno gia’ attivato dei percorsi di visita, come ha ricordato Giovanni Grasso, portavoce e capo ufficio stampa della presidenza della Repubblica, in un incontro con i giornalisti nel complesso monumentale del castello all’interno della tenuta: “Dopo il Palazzo del Quirinale e villa Rosebery, dal 20 settembre anche questa straordinaria residenza potra’ essere visitata prenotandosi sul sito del Quirinale. E’ un’iniziativa – ha sottolineato Grasso – alla quale il presidente Mattarella teneva particolarmente e sara’ realizzata grazie al grande lavoro svolto dalla commissione tecnico-scientifica che si occupa della tenuta perche’ stiamo parlando di una riserva naturale dello Stato dove bisogna entrare in punta di piedi. Per questo motivo le visite prevedono piccoli gruppi con percorsi a rotazione in modo da preservare la natura”.

AGI