Putin: «In Siria spero ancora in un accordo con la coalizione Usa»

BRITAIN-G8-SUMMIT

Il presidente russo Vladimir Putin cerca di smorzare i contrasti con gli Stati Uniti per la campagna militare in Siria e, in un’intervista alla tv russa, dichiara di sperare ancora che possa essere raggiunto un accordo con la coalizione a guida Usa per unire gli sforzi nella lotta al terrorismo in Siria. «Noi stiamo ancora sperando che possa essere fatto», ha infatti dichiarato il leader del Cremlino.

Putin ha anche detto che l’obiettivo dell’intervento militare russo in Siria è «stabilizzare le autorità legittime del Paese e creare le condizioni per la ricerca di un compromesso politico» ed ha nuovamente escluso una operazione di terra in Siria. La Russia, ha specificato ancora il leader del Cremlino, non vuole essere coinvolta in alcuna guerra inter-religiosa in Siria e non vede differenza tra i gruppi sunniti e sciiti. Mosca, sostiene ancora Putin, «ha informato i nostri partner in anticipo, sia i partner americani sia molti altri, specialmente dei paesi della regione, sulle nostre intenzioni e i nostri piani» in Siria.

l Sole 24 Ore