Prandelli a Balotelli: “Stai zitto”. Così nasce la spaccatura con lo spogliatoio

BALOTELLI_PRANDELLI_ITA

Cesare Prandelli ha perso definitivamente la pazienza con Mario Balotelli all’intervallo di Italia-Uruguay. “Cambia atteggiamento o devo sostituirti dopo 10′ “. All’inizio era una esortazione, poi è diventata una punizione. Perché Mario non ha cambiato atteggiamento, anzi.

FRATTURA — Le parole di Buffon e De Rossi, ma anche le critiche dirette del c.t. e il comportamento di Balotelli subito dopo l’eliminazione dal Mondiale avevano fatto emergere chiaramente la frattura tra l’attaccante della Nazionale e il resto del gruppo. Il retroscena che viene fuori il giorno dopo la disfatta chiarisce ulteriormente i motivi di questa spaccatura: dopo essere stato invitato, come detto, a cambiare atteggiamento, Balotelli avrebbe continuato a borbottare anche ai senatori: “Fidatevi di me, lasciatemi perdere”. Così Prandelli è intervenuto duramente: “Stai zitto”. E a quel punto lo ha sostituito prima dei 10 minuti che intendeva concedergli nella ripresa, lasciandolo in panchina subito dopo l’intervallo e facendo entrare Parolo. Mario è rimasto seduto tutto solo per i restanti 45 minuti ad assistere alla sconfitta della Nazionale. E, sempre da solo, al termine della partita si è diretto verso l’autobus della squadra salvo essere richiamato negli spogliatoi. Con queste premesse sarà dura tornare protagonista in azzurro.

GAZZETTA DELLO SPORT