Pogba-United, Wenger sbotta: “Totalmente folle arrivare a certe cifre”

2135115-pogba-25169

Il passaggio di Paul Pogba al Manchester United è in via di definizione. E quando verrà concretizzato, salirà in cima alla classifica dei trasferimenti più onerosi della storia del calcio: la cifra esatta non è ancora emersa, ma si oscilla tra i 110 e i 120 milioni di euro. Un bel regalo per José Mourinho, una spesa “completamente folle” invece per Arsene Wenger, tecnico dell’Arsenal: “E’ totalmente folle, soprattutto se confrontiamo queste cifre con la vita normale – ha dichiarato l’allenatore francese -. Ma viviamo in un mondo in cui ogni attività internazionale fa un mucchio di soldi. Il calcio è diventato una competizione mondiale ed è questo il motivo per cui i club possono arrivare a certe cifre. C’è la possibilità che un investimento del genere ti torni? Nessuno può calcolarlo. Da quando sono in questo sport, ho sempre pensato che certe cifre non sono raggiungibili e mi sono sempre sbagliato. Forse – conclude Wenger – nel giro di pochi anni si potranno raggiungere 200, 300 milioni. Chi lo sa?”.

klopp — Dello stesso avviso era stato anche Jurgen Klopp, manager del Liverpool, che un paio di giorni fa aveva così commentato l’imminente acquisto multimilionario di Paul Pogba da parte del Manchester United: “Non spenderei mai tutti quei soldi per un solo giocatore. Se acquisti un giocatore a quella cifra e si infortuna, va tutto in fumo”.
mou non È sazio — Intanto, però, il mercato dello United potrebbe non fermarsi a Pogba. Anche se andasse in porto l’affare record con la Juventus, José Mourinho sta già pensando a come rinforzare ulteriormente la difesa, nonostante l’arrivo di Eric Bailly. Secondo il Sunday Times sono tre i nomi fatti dal manager portoghese alla dirigenza dei Red Devils: in cima alla lista c’è Leonardo Bonucci, centrale della Juventus e della Nazionale seguito con attenzione anche dal Manchester City di Pep Guardiola; le alternative, invece, portano i nomi dell’argentino dello Zenit, Ezequiel Garay, e del portoghese del Southampton José Fonte.

La Gazzetta dello Sport