Podolski, che folla a Milano: “Sono felice, forza Inter”

podolski

Lukas Podolski è sbarcato a Milano, l’avventura all’Inter dell’attaccante 29enne tedesco è iniziata. Ed è iniziata nel migliore dei modi, con l’affetto di un centinaio di tifosi nerazzurri festanti. L’abbraccio all’ex Arsenal è stato caloroso.

CORI E POI L’ASSALTO — Podolski aveva fretta: lo ha detto chiaramente a Wenger che lo ha accontentato. Vuole giocare. Subito. Magari già contro la Juve. Vuole prendersi l’Inter e i tifosi non vedono l’ora di vederlo in campo: intanto si accontentano di accoglierlo a Linate dove sono accorsi numerosi. E lo hanno fatto con entusiasmo quasi esagerato. Erano un centinaio: prima lo hanno atteso al ritmo dei consueti cori contro la Juventus e contro i “cugini” del Milan. Qualche coro offensivo anche nei confronti di Mario Balotelli, accostato proprio ai nerazzurri. Ma i tifosi non rivogliono Super Mario.

GIOIA PODOLSKI — Poi l’assalto al nuovo beniamino quando ha fatto capolino a Linate. Queste le sue prime parole quasi schiacciato tra telecamere e tifosi: “Forza (e “forza” lo dice in italiano, è la prima parola detta in pubblico nella nostra lingua, ndr) Inter, spero in una grande stagione. Sono molto felice di essere arrivato in nerazzurro e non mi aspettavo un’accoglienza del genere”. A volerlo è stato proprio il Mancio, lo conferma lui stesso: “Ho parlato con Mancini, credo sia un grande allenatore. Mi ha voluto, sono felice di essere qui”. Bundesliga, Premier… e ora Serie A: “Ma non la conosco bene ma so che è un campionato competitivo” glissa lui. Poi si infila in auto e via, verso la nuova esperienza prima dell’ultimo urlo: ” Voglio aiutare la squadra ad andare in Champions”.
GAZZETTA DELLO SPORT