Pioli: “Sconfitta ingiusta. Abbiamo giocato solo noi”

PIOLI_LAZ

“Abbiamo dato molto: abbiamo giocato in pratica soltanto noi”. Le parole di Stefano Pioli sono cariche di amarezza. La Lazio non perdeva all’Olimpico dal 22 novembre (3-0 con la Juventus) e contro il Napoli ha provato in ogni modo a recuperare la rete di Higuain. Senza successo. “Il Napoli è stato bravo: ha sfruttato l’unica occasione a proprio favore del primo tempo. Poi la partita si è messa sul binario adatto a loro: ovvero giocare coperti dietro e pronti a ripartire – spiega il tecnico dei biancocelesti -. Noi abbiamo prodotto molto, sfiorando più volte il gol nella prima frazione. Anche nella ripresa siamo stati bravi, mancando però un po’ nella lucidità e nella precisione. Credo che sia mancato ai miei soltanto il guizzo giusto. Dopo una prestazione del genere posso solo dire che la sconfitta è immeritata”.

L’EUROPA PIÙ BELLA — La sconfitta porta anche al sorpasso del Napoli in classifica: “Volevamo mantenere il terzo posto, conquistato fino a oggi con merito – osserva Pioli -. Non ci arrendiamo comunque: vogliamo restare in alto e lottare sino all’ultima giornata. Il nostro obiettivo è tornare in Europa. Ci sono due facce nelle competizioni continentali: noi giochiamo per quella più bella, ovvero la Champions, ma anche un posto in Europa League sarebbe un buon risultato. Djordjevic? Ha fatto molto gioco e ha creato molti spazi. Prestazione positiva”.
STOCCATA AL NAPOLI — Ma Pioli ne ha anche per Benitez e le polemiche nate in settimana intorno agli episodi arbitrali di Napoli-Juventus : “È mancato un rigore per la Lazio? Io non voglio giudicare, non sto a dire che fosse rigore o meno. Ma dispiace. C’è sempre il dubbio che a forza di lamentarsi poi dopo qualcosa in più si ottiene ed è una mentalità sbagliatissima, il dubbio c’è e questo non va bene”.
GAZZETTA DELLO SPORT