Pioli: «Di terzo posto parlate con Lotito»

PIOLI_LAZ

Non credo di essere un pompiere, credo che i grandi obiettivi si raggiungono attraverso i piccoli obiettivi, le partite che disputiamo domenica per domenica. Parlate pure del terzo posto con il presidente, io continuo a parlare con i giocatori di partita in partita e della prossima gara che è la più importate che ci aspetta“. Così il tecnico della Lazio, Stefano Pioli, alla vigilia del match con il Cagliari. L’emiliano però crede nel suo gruppo. “Delle squadre che abbiamo incontrato finora – rileva –, non abbiamo visto un avversario più forte della Lazio, sulle altre è difficile dare un giudizio, è un campionato molto equilibrato“.

ZEMAN – Il biancoceleste, che spiega che la “classifica è da guardare da marzo in poi, solo allora sapremo per quale posizione possiamo lottare“, pensa quindi all’avversario di domani: “È una squadra difficile – ammette -, quando e se Zeman deciderà di smettere di allenare avrà lasciato un’impronta del suo calcio molto offensivo. Il Cagliari ha attaccanti molto pericolosi, se lo uniamo a un gioco molto profondo e verticale… ma siamo consapevoli dei nostri mezzi e sappiamo che mettendo la nostra mentalità in campo anche domani abbiamo le nostre possibilità“.

CORRIERE DELLO SPORT