Piloti sotto choc: cambia il percorso del gp

valentino rossi

Da Alonso a Sainz, dal big del freestyle Dany Torres al premier spagnolo Mariano Rajoy, sono centinaia i messaggi di affetto e cordoglio per lo sfortunato pilota affidati a Twitter.

L’incidente, che ha portato alla sospensione e poi all’annullamento delle libere 2 sul tracciato di Barcellona, però non fermerà il weekend. » facile intuire con quale nodo alla gola correranno i piloti che in una riunione urgente con la Dorna, la Safety Commission e i team, hanno appoggiato la decisione di cambiare il layout della pista. Si userà la configurazione sfruttata dalla F1 quindici giorni fa e che prevede di percorrere la chicane escludendo la curva 12, quella incriminata.

Un cambiamento grave perché sa di indiretta ammissione di colpa: prima la pista non era sicura con le barriere troppo vicine in caso di incidente e la via di fuga asfaltata e senza sabbia (infatti moto e pilota non sono stati rallentati). E allora la morte di Salom poteva essere evitata? Probabilmente sì. Intanto oggi le libere 3 di tutte le categorie saranno allungate, rimarranno invariati i tempi delle libere 4 e delle qualifiche.

La fredda cronaca dice che ieri Lorenzo ha preceduto Vinales e Crutchlow. Solo sesto Valentino Rossi. In ritardo anche le Ducati, 8° e 10°, separate da Marquez. In risalita le Aprilia che hanno sfiorato la top ten. Lo spettacolo va avanti ma a che prezzo…

IL TEMPO