Pensioni: Uil, governo non restituisce somme sottratte

12 04 2007 Brescia Inps cartelle previdenziali istituto nazionale previdenza sociale Ph.FotoLive Ettore Ranzani

“Il Governo non ripristina il diritto alla perequazione delle pensioni in essere che e’ il punto cardine della sentenza, rimandandolo a non meglio precisati futuri interventi, e non restituisce le somme sottratte in questi anni”. Lo hanno affermato in una nota Domenico Proietti, segretario confederale della Uil e Romano Bellissima, segretario generale della Uil pensionati. “L’una tantum per le pensioni lorde fino a 3.200 euro rende una minima parte di quanto sottratto ai pensionati in questi anni. Il Governo sta perdendo l’occasione per ripristinare un diritto e di contribuire, attraverso la restituzione dei soldi ingiustamente tolti ai pensionati, alla ripresa dei consumi con sostegno alla domanda interna ed un diretto beneficio per l’attivita’ produttive del Paese. La Uil e la Uilp continueranno la mobilitazione e la lotta affinche’ siano attuate le indicazioni della sentenza della Corte”, hanno concluso i sindacalisti.

Corriere della Sera