Pasticcio Real. Segna Cheryshev ma è squalificato. Addio alla Coppa del Re?

Cheryshev

Una dimenticanza, una svista clamorosa che costerà al Real Madrid l’eliminazione dalla Coppa del Re: a Cadice Benitez ha schierato titolare Denis Cheryshev, calciatore russo di 24 anni fin qui utilizzato con il contagocce in stagione (appena 4 presenze fra campionato e Champions). Peccato, però, che non avrebbe dovuto essere in campo: era squalificato per aver collezionato tre cartellini gialli in Coppa del Re la scorsa stagione con la maglia del Villarreal.

CHE ERRORE — E pensare che l’esterno aveva sfruttato alla grande l’occasione concessagli da Benitez, segnando già al terzo minuto e spianando la strada al successo dei suoi. La partita si è poi conclusa con il punteggio di 3-1 (nella ripresa doppietta di Isco e gol della bandiera di Marquez). Ma subito ci si è accorti che qualcosa non quadrava. Anche sulla panchina del Madrid si sono resi conto dell’errore, e così a inizio secondo tempo Benitez ha sostituito Cheryshev, facendo entrare l’ex interista Kovacic. Ma la frittata ormai era fatta. La sanzione non sarà automatica, ma scatterà in caso di ricorso del Cadice. La società andalusa si è riunita a fine partita e poi ha annunciato che il ricorso sarà formalizzato. “Aspettiamo di vedere cosa succede. Se il Cadice presenterà ricorso, toccherà al giudice della competizione decidere”, ha commentato il dirigente del Real, Emilio Butragueño. Ma c’è un precedente che lascia pochi dubbi: a settembre l’Osasuna è stato squalificato per aver schierato contro il Mirandés Unai, espulso nella partita precedente.

La Gazzetta dello Sport