Parigi, arrestato a Molenbeek in Belgio l’artificiere

POLIZIA PARIGI

In Belgio è stato arrestato l’artificiere sospettato di avere preparato gli esplosivi utilizzati per gli attacchi di venerdì sera a Parigi. Si tratta di un belga, Mohamed Amri, di 27 anni. Lo riporta l’emittente francese Bfmtv, secondo cui Amri è stato fermato a Molenbeek, Comune del conglomerato di Bruxelles, da dove provengono numerosi jihadisti legati a piani di attacchi terroristici. Sempre secondo quanto riporta l’emittente, nell’abitazione di Amri gli inquirenti hanno trovato del nitrato, che può essere utilizzato per la realizzazione di esplosivi. Stando alle informazioni apprese da Bfmtv da fonti vicine all’inchiesta, venerdì dopo gli attentati Salah Abdeslam – francese nato a Bruxelles, sul quale ora pesa un mandato d’arresto internazionale – avrebbe contattato due amici belgi per farsi venire a prendere a Parigi. Uno dei due sarebbe appunto Mohamed Amri, il presunto artificiere. E sono queste tre persone a essere state controllate sabato mattina alla frontiera belga dalla polizia, che non sapeva ancora che erano ricercati.

LAPRESSE.IT