Papa ai giovani: opponetevi a chi dice che le cose non si possono cambiare

CSI DA PAPA FRANCESCO

Le cose si possono cambiare, e questo grazie ai giovani. E’ il messaggio che il Papa ha affidato ai ragazzi della Giornata mondiale della gioventù di Cracovia. “Nei miei anni vissuti da Vescovo ho imparato una cosa… Ho imparato molte cose, ma una in particolare: non c’è niente di più bello che contemplare i desideri, l’impegno, la passione e l’energia con cui tanti giovani vivono la vita. Quando Gesù tocca il cuore di un giovane, di una giovane, questi sono capaci di azioni veramente grandiose. E’ stimolante, sentirli condividere i loro sogni, le loro domande e il loro desiderio di opporsi a tutti coloro che dicono che le cose non possono cambiare. Quelli che io chiamo i quietisti, ‘nulla si può cambiare’, no, i giovani hanno la forza di opporsi a questi. Ma alcuni non sono sicuro di questo, io vi domando: le cose si possono cambiare?”. “Sììì”, ha risposto la folla di ragazzi. “E’ un dono del cielo – ha proseguito il Papa – poter vedere molti di voi che, con i vostri interrogativi, cercate di fare in modo che le cose siano diverse. E’ bello, e mi conforta il cuore, vedervi così esuberanti. La Chiesa oggi vi guarda, direi di più: il mondo oggi vi guarda e vuole imparare da voi, per rinnovare la sua fiducia nella Misericordia del Padre che ha il volto sempre giovane e non smette di invitarci a far parte del suo Regno”.

ASKANEWS