Pallotta: “Soldi? No, voglio vincere. E non vendo Strootman…”

pallotta_james
È una Roma che vuole vincere e pensa prima al campo e poi al business. Il concetto lo esprime chiaro e tondo il presidente James Pallotta ai microfoni della BBC. Il numero uno giallorosso è a Londra per la conferenza “Leader Sport Business” in corso a Stamford Bridge. “I soldi? Possono contare per gli altri forse – dice Pallotta – ma la nostra volontà è costruire una grande squadra, non stiamo dicendo ‘vogliamo fare una tonnellata di soldi’. Il nostro obiettivo in società è fare una grande squadra attraverso la stabilità”.
STROOTMAN — Il presidente della Roma si sofferma poi su Kevin Strootman, uno dei suoi gioielli, sebbene infortunato. L’olandese piace da tempo al Manchester United e in Inghilterra sono convinti che prima o poi l’operazione si farà. “Non succederà – replica convinto Pallotta -. Ho già detto alla stampa di non sprecare carta, non abbiamo alcun interesse a vendere Kevin. Ovviamente, essendo imprenditori, quando la gente ti chiama e ti dice ‘vogliamo un tuo giocatore’, stai ad ascoltare, devi farlo, sono affari – prosegue il numero uno giallorosso -. Questo non vuol dire che decidi di venderlo, nemmeno davanti a un’offerta da 95 milioni di euro. Non è così che funziona, almeno per noi”.
GAZZETTA DELLO SPORT