Palermo Juventus in vista Borussia

Antonello Angelini

Premessa : La Juventus sta facendo un bellissimo campionato e una buona Champions League che potrebbe diventare ottima in caso di approdo ai quarti , e eccezionale se la Juventus arrivasse in semifinale. Piccola delusione la Supercoppa gettata alle ortiche da polli, e se la Juventus dovesse uscire contro al Fiorentina sarebbe una delusione la Coppa Italia.

Detto questo sono piuttosto arrabbiato con Allegri così come lo fui con Conte l’ anno scorso dopo Sassuolo Juventus, partita che precedette la eliminazione con il Benfica allo Juventus Stadium. Sassuolo Juventus terminò 1-3 con una bella rimonta dopo il gol di Zaza e Tevez (ma non solo lui) che su un campo infernale inseguiva l’ avversario sfiancandosi senza ragione. Allora i punti di vantaggio della Juve erano 9.5 sulla Roma oggi sono 11.5 (come minimo aspettando Roma Samp). Perché Tevez non è rimasto a Torino senza stancarsi in aerei , bus e partita? Lui non vuole lo so benissimo , ma l’ allenatore deve fargli capire che la partita di Dortmund cambia non solo la stagione ma anche le prospettive future della Juve e potrebbe dare una consapevolezza che sino ad oggi in Europa è sempre mancata. E io allora dico che me ne infischio della partita di Palermo. Conta solo quella di Dortmund.  Matri , Coman , Llorente e Morata non sono in grado di reggere la trasferta in Sicilia? Possibile che Allegri tenga 5 o 6 titolari fuori (Tevez incluso)  con la Fiorentina in una semifinale e invece Tevez in campo qui a tre giorni dal big match ?

Sono invece davvero felice per Barzagli che spero sarà in campo a Dortmund. E Allegri nel dopo partita ha citato Simone Pepe. Alcune valutazioni erano quindi sbagliate e Pepe è ancora un grande giocatore . Allegri dice anche che “alza il livello tecnico”. Ad inizio anno fu la mia scommessa e la considero vinta. Chissà che non sia utile anche a Dortmund. Rivisto in campo De Ceglie uno juventino vero, e per la prima volta Sturaro : crescerà. A Dortmund spero che la Juve vada con il 3-5-2 contrariamente a quel che ha sostenuto Allegri nel post partita. E nel frattempo è tornato Zeman. Ci sarà da divertirsi. Un allenatore che produce molti più titoli di giornale e complimenti tv che punti.  Allegria.

Antonello Angelini
Il Tempo