Padoan: la Grecia puo’ uscire dall’euro, ma ci sarebbero seri problemi

Padoan

La Grecia potrebbe uscire dall’euro ma nel breve termine le ripercussioni nell’Eurozona sarebbero serie. E’ il pensiero del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, secondo cui la “Grexit” e’ sicuramente possibile, la domanda pero’ e se e’ auspicabile e quali sarebbero le conseguenze”. Per il ministro, impegnato in un dibattito pubblico al festival dell’Economia di Trento, “nel breve periodo le conseguenze sarebbero molto limitate”, ma sarebbero “piu’ serie nel medio periodo, perche’ significherebbe che l’euro sarebbe diverso da quello pensato”, infatti “sarebbe reversibile”. Questa riflessione ha portato quindi il ministro a definire “l’euro un animale incompleto”, e per questo “l’euro non puo’ stare dove sta adesso: se non va avanti, va indietro”.
Piu’ che il problema del debito la Grecia paga, secondo il ministro, il fatto di un’economia che stenta a crescere. “La Grecia ha gia’ avuto due ristrutturazioni del debito”, ha affermato Padoan rispondendo a una domanda sull’ipotesi che fosse cancellato il debito sovrano del Paese. “Un debito ristrutturato in un’economia che non cresce significa avere subito dopo un debito che torna a crescere”; per cui “il problema greco e’ l’economia che non cresce”.

AGI