Out Candreva, Bisevac e Matri. Spazio a Djordjevic

DJORDJEVIC

Per battere la Juventus, la Lazio dovrà fare qualcosa di incredibile, ma senza Candreva. Il centrocampista alza bandiera bianca per la sfida dello Juventus Stadium: ieri si è sottoposto a controlli strumentali per un’infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio, tornerà a disposizione contro la Sampdoria. Inzaghi fa i conti con l’emergenza, out anche Bisevac e Matri: il difensore soffre per un fastidio al ginocchio che lo ha tenuto fuori anche contro l’Empoli, l’attaccante si è fermato durante la rifinitura per un guaio muscolare al polpaccio. Klose non è al meglio ma è stato comunque convocato, ha raggiunto la squadra a Torino dopo un controllo alla mano in Germania. A questi si aggiungono i forfait già annunciati di Konko, Radu, Mauri e Kishna. L’allenatore biancoceleste non cambia modulo, sarà ancora 4-3-3, ma fa turnover viste le assenze e l’impegno di domenica a Genova: Gentiletti e Onazi restano a riposo per scelta tecnica. Basta torna titolare sulla corsia destra con Lulic sul fronte opposto, Mauricio e Hoedt la coppia centrale della difesa a protezione di Marchetti. Milinkovic-Savic si rivede dal primo minuto a centrocampo insieme a Biglia e Parolo mentre Felipe Anderson e Keita si muovono nel tridente a supporto di Djordjevic. Berisha e Braafheid convocati. Con loro anche i due attaccanti rimavera Palombi e Rossi.

Allegri ridisegna la Juventus orfana di Marchisio, che ieri si è sottoposto all’intervento di ricostruzione del crociato anteriore del ginocchio: tornerà fra circa sei mesi. Confermato il 3-5-2, per sostituire il centrocampista Lemina è favorito su Hernanes. In attacco, vista la squalifica di Morata, ci sono Mandzukic e Dybala mentre sugli esterni i titolari sono Lichtsteiner e Alex Sandro.

IL TEMPO