Oroscopo Psicobioenergetico di Mimmo Politanò per Radio Radio di Venerdì 12 Dicembre 2014

OROSCOPO

Ariete (21 marzo-20 aprile)

La vita per voi è diventata una corsa quotidiana a cronometro e non riposate che di notte fonda; quando crollate esausti e tutto vi gira intorno. E’ vita questa? Ditelo realmente. O è semplicemente una fuga dalla vostra problematica essenziale?

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Mi rilasso.

Toro (21 aprile-20 maggio)

Siete stato sempre in grado di affrontare a viso aperto ogni tipo di problema, ma ultimamente essi sembrano insormontabili, nello stato di stravolgimento emotivo in cui vi trovate. Scoprirsi all’improvviso semplici esseri umani, può essere l’inizio di un cambio positivo.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Mi osservo e reagisco.

Gemelli (21 maggio-20 giugno)

Avete preso una abitudine negativa che vi crea angoscia; quella di pensare che rimandando gli appuntamenti le situazioni si risolvono. Non è proprio così e in fondo lo sapete. Anzi facendo così peggiorate tutto creandovi maggiore ansia e sensi di colpa.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Agisco.

Cancro (21 giugno-20 luglio)

La depressione può avvisare con palpitazioni, affanno, sensi d’angoscia e finanche svenimenti, che ha già preso possesso della vostra anima. Bisogna osservare, capire, e modificare le condotte, per uscirne integri.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Reagisco.

Leone (21 luglio-21 agosto)

Il mondo non vi interessa più. Vi sentite sprofondare in pensieri distruttivi. Tutto quello che accade intorno a voi vi pare sporco e brutto. Ecco! E’ giunto il momento di iniziare a pensare a cose positive e cancellare finanche la più banale parola che evochi negatività

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Lotto.

Vergine (22 agosto-22 settembre)

A volte è meglio rallentare, fermarsi, osservare, riposarsi, capire e riprendere la rotta. Così si possono incontrare i propri dubbi ed evitare fallimenti.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Riparto ogni volta.

Bilancia (23 settembre-22 ottobre)

Dovete decidere prontamente di lasciare un po’ di spazio per il riposo. La vostra agenda è troppo piena d appuntamenti. Diradateli. Cercate di respirare.

Guardatevi allo specchio, diritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: La mia vita è ricca.

Scorpione (23 ottobre-22 novembre)

Gli organi, ammalandosi, ci comunicano che esiste un disagio interiore; una discrepanza tra ciò che siamo e ciò che desideriamo essere. La vostra capacità di comprensione della realtà fuori di voi, però, non vi mette al riparo dalle domande dell’io. Rispondetegli senza tergiversare. Esso vi chiede di variare gli interessi.

 Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Mi osservo dentro.

Sagittario (23 novembre- 20 dicembre)

La velocità e l’aggressività con cui cambiate modo di essere e passate all’azione dopo una breve elaborazione del pensiero, spesso fa paura a chi vi sta intorno. Ma tutto vi passa presto. E tornate ad essere sorridente, donando il meglio di voi.

Guardatevi allo specchio, diritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Ragiono e mi calmo.

Capricorno (21 dicembre-19 gennaio)

Molti di voi vivete nel terrore delle cose non programmate. L’imprevisto vi crea uno stato di panico da cui riuscite ad uscire con molta difficoltà.  L’intestino vi fa male.

Cercate paradossalmente di divenire un po’ caotico: Troppo ordine non fa del tutto bene.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Dal caos nasce l’ordine nuovo.

Acquario (20 gennaio-18 febbraio)

Vi sono persone, a cui il cambiamento continuo, manda in crisi esistenziale; persone che hanno bisogno di una calma assoluta per non smarrire la propria identità e divenire assenti a sé stessi. Voi spesso vi trovate a dover lottare finanche coi mulini a vento. Fatelo però con saggezza.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: La calma è la virtù dei morti.

Pesci (19 febbraio-20 marzo)

La tenerezza spesso vi coglie d’improvviso e i vostri occhi s’illuminano d’intenso, nell’immenso vuoto che le tragedie umane vi creano. Ma voi siete forti e ce la farete sempre.

Guardatevi allo specchio, dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Resisto e cambio gli eventi intorno a me.