Oroscopo psicobioenergetico di Mimmo Politanò per Radio Radio del 16 Febbraio 2015

oroscopo

Ariete (21 marzo al 20 aprile)

Se diverrete esseri consapevoli, assumerete un grande potere, che vi permetterà di vivere sereni.

Il colore da usare oggi è: Arancio.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Sono consapevole della mia esistenza.

Toro (21 aprile al 20 maggio)

Se cercherete di addentrarvi nei misteri della vostra mente, riuscirete a capire come funzionate davvero; voi e gli altri.

Il colore da usare oggi è: Verde olivo chiaro.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Cerco di capire come funziono.

Gemelli (21 maggio al 21 giugno)

Non proiettate sugli altri ciò che è il vostro pensiero peggiore. Dovete avere l’onestà di capirvi e di cercar di capire, essendo in buona fede.

Il colore da usare oggi è: Celeste cielo.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Non proietto sugli altri che la mia parte migliore.

Cancro (22 giugno al 22 luglio)

Il forte attaccamento che avete verso la vita, vi porterà a guarire da ogni eventuale malattia importante. Non dovete avere però paura della potenza del vostro pensiero.

Il colore da usare oggi è: Viola acceso.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta  voce: Amo la vita.

Leone (23 luglio al 23agosto)

Quello che è accaduto di bello nella vostra mente, si è riflesso sul vostro corpo. Ora non dovete eliminarlo facendo il percorso inverso.

Il colore da usare oggi è: Indaco.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Elimino il dolore dalla mia mente.

Vergine (24 agosto al 22 settembre)

Nella visualizzazione del vostro pensiero è la vostra anima bella. Voi siete in grado di mostrare agli altri, anche senza parlare, di che pasta siete fatti.

Il colore da usare oggi è: Rosso di garanza.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: La mia mente il mio corpo sono perfettamente integrati nel bene del mondo.

Bilancia (23 settembre al 22 ottobre)

Anni e anni di stress, marmorizzano l’essere e lo fanno ammalare gravemente se l’essere in questione non decide di difendersi. Ma voi, tutto questo lo sapete forse da sempre. Cercate quindi di visualizzarvi morbido e amorevole; e non vi autopunite.

Il colore da usare oggi è il turchese chiaro.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Mi muoverò seguendo il mio ritmo morbido interiore.

Scorpione (23 ottobre al 22 novembre)

Voi sapete che i confini della vita individuale, non si limitano soltanto alle sensazioni del corpo, ma vanno oltre. Mettete in atto, alla massima potenza, la vostra forza di contatto col trascendentale.

Il colore da usare oggi è: Arancione buddaico.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Non ho paura di superare i confini dei luoghi comuni.

Sagittario (23 novembre al 21 dicembre)

Non ve la prendete! Pure Dio, Gesù Cristo, la Madonna e i santi, sono quotidianamente umiliati e calunniati. Voi cercate di non cambiare nonostante il male.

Il colore da usare oggi è: Indaco chiaro.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Non mollo.

Capricorno (22 dicembre al 20 gennaio)

Quando sentirete che intorno a voi il mondo sta cambiando, significherà, che a cambiare, in sostanza, siete voi.

Il colore da usare oggi è: Nero.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Ricambio con gioia ogni cosa.

Acquario (21 gennaio al 19 febbraio)

Tacete! Il nemico vi ascolta. E oggi, i nemici sono molti e attrezzati al male. Le vostre parole possono essere ascoltate, lette, manipolate.

Il colore da usare oggi è: Giallo oro chiaro.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: La mia vita è amore.

Pesci (20 febbraio al 20 marzo)

Quando volete, siete di una perfidia incommensurabile. Nessuno riesce a farvela.

Il colore da usare oggi è: Verde bottiglia.

Guardatevi allo specchio dritto dentro gli occhi e dite ad alta voce: Quando mi difendo, mi difendo; e le mie armi, possono essere letali.