Obiettivo Paletta: Marotta lavora allo scambio con Giovinco

paletta

La Juventus ha già iniziato a programmare la prossima stagione anche a livello di mercato. E potrebbe essere Gabriel Alejandro Paletta il rinforzo in difesa, tassello obiettivamente necessario nella costruzione di una rosa ancora più solida in vista di un serio assalto alla Champions League. L’italoargentino, quasi certamente fra i «23» per il Mondiale in Brasile, è da tempo nel mirino degli uomini mercato di corso Galileo Ferraris. Piace Paletta, per personalità, duttilità tattica e soprattutto capacità in marcatura, caratteristica quest’ultima ormai sconosciuta a gran parte della nuova generazione di difensori. Ne stanno parlando Juventus e Parma, al momento senza ancora spingere sull’acceleratore, ma comunque con grande attenzione. E si starebbe lavorando su uno scambio Paletta-Giovinco, con contorni economici ancora da stabilire naturalmente: classe 1986 il primo, nato nel 1987 il talento torinese. Per Seba si tratterebbe di un ritorno nel club dove ha dato il meglio di sé. Un potenziale affare per entrambe le società: là dietro, Antonio Conte avrebbe in rosa un altro nazionale, capace di garantire alti livelli sia in una difesa a tre sia a quattro; sull’altra sponda, invece, il Parma manterrebbe altissimo il proprio tasso tecnico, anche in caso di partenza di Antonio Cassano, rafforzando il suo progetto (marchiato Ghirardi-Leonardi).

Immobile e Cerci Beppe Marotta è anche impegnato con il Torino a valutare il futuro di Ciro Immobile, giocatore in comproprietà fra Toro e Juventus. Il valore del capocannoniere della Serie A (18 gol come Tevez) è salito a oltre 20 milioni di euro. Ci sarebbe l’interesse del Borussia Dortmund a stuzzicare Marotta (che vuole monetizzare, e anche bene), mentre al momento non arrivano conferme riguardo alla possibilità da parte di Cairo di inserire Cerci in una trattativa che renderebbe tutto granata Immobile. E forse fa comodo temporeggiare alla stessa Juventus, anche perché è probabile che Conte in prima battuta preferisca un esterno offensivo abile a saltare l’uomo nel breve. Insomma, sulle fasce le priorità bianconere sarebbero al momento i vari Cuadrado, Nani, Lucas e Di Maria.

Baby in lista… A livello di giovani, infine, Marotta non molla la pista Baselli. Il 22enne regista dell’Atalanta verrebbe comunque lasciato un’altra stagione a Bergamo, anche perché Colantuono nella prossima stagione potrebbe perdere Cigarini, sul quale hanno messo gli occhi parecchi club del nostro campionato, comprese alcune grandi storiche.

GAZZETTA DELLO SPORT