Obama a Roma, incontro con il Papa «Incontrarla è meraviglioso»

Papa obama Sezioni

“Thank you, thank you”. Sono le prime parole di Barack Obama a papa Francesco. L’incontro del presidente americano con il Pontefice è iniziato alle 10,30, dopo un lungo corteo – circa 50 auto – che l’ha portato da villa Taverna, dove ha trascorso la prima notte a Roma ospite dell’ambasciatore Usa JohnPhillips, in Vaticano per il suo primo e atteso incontro con Papa Francesco.

Papa Francesco ha accolto il presidente Obama, giunto puntualissimo in Vaticano, con una vigorosa stretta di mano, nella Sala del Tronetto, dove il capo di Stato è arrivato accompagnato dal prefetto della Casa Pontificia. “E’ meraviglioso incontrarLa”, ha detto Obama al Papa, che ha risposto “Grazie”. Al termine dell’incontro del numero uno della Casa Bianca ha presentato a Bergoglio la sua delegazione. Poi c’è stato lo scambio dei regali durante il quale è accaduto qualcosa di molto divertente.Infatti l’astuccio che avrebbe dovuto restare aperto per mostrare le medaglie donate dal Papa al presidente Obama ha ceduto e le monete sono finite in terra. Subito monsignor Gaenswein si è affrettato a raccoglierle e rimettere tutto in posizione. Ma l’equilibrio ricostituito è durato un istante, e di nuovo le monete sono finite in terra. Così Francesco è scoppiato a ridere

Al termine dell’udienza i due si sono congedati con una lunga stretta di mano.

Il presidente USA incontrerà poi Giorgio Napolitano alle 12.30 e  Matteo Renzi  alle 14.30 a Villa Madama, con conferenza stampa alle 15.30. Un passaggio importante per la statura internazionale del nuovo governo, alla ricerca di un consenso sulle riforme. Poi visita privatissima al Colosseo.