Neymar, pensiero fisso: «Voglio la Coppa»

Neymar

Come dice Scolari, è arrivata l’ora, il momento che tutti noi brasiliani aspettavamo e principalmente noi giocatori. Sono un pòin ansia e spero che queste ore passino alla svelta. Mi ricordo quando nel 2002 avevo dieci anni e vidi in tv tutte le partite di quel Mondiale vinto. Ronaldo era il mio idolo e adesso in campo ci vado: ho realizzato il sogno di quando ero bambino“. Alla vigilia della partita inaugurale dei Mondiali 2014, Brasile-Croazia, Neymar interrompe il silenzio e rivela come si sente nei panni di colui che, per tutti i tifosi di qui, deve trascinare la squadra di casa al sesto titolo mondiale. “Ciò che più voglio è proprio questo – dice l’asso della Selecao -, la Coppa perché non avrebbe senso essere il miglior giocatore del torneo o vincere la classifica dei marcatori se poi non vinci il titolo. Il mio traguardo è di tipo collettivo,m non guardo ai riconoscimenti individuali, e sono pronto ad aiutare i miei compagni in tutti i modi”. “E poi il principale giocatore della nazionale brasiliana – aggiunge – deve essere il pubblico, perché giochiamo in casa e deve darci la spinta decisiva“.

Tuttosport