Nba, playoff: Miami Heat-Charlotte Bobcats 99-88

432px-Dwyane_Wade2
Miami (2)-Charlotte (7) 99-88 (1-0 nella serie) Charlotte lotta e prova a dare filo da torcere a Miami ma appena LeBron James e compagni accelerano la differenza di valori in campo diventa evidente. Gli Heat così conquistano il successo in gara-1. I Bobcats, che di sicuro non sono clienti abituali della postseason, partono senza il minimo timore reverenziale nei confronti dei campioni in carica. Difesa disciplinatissima e tanto Al Jefferson in attacco. Il giocatore che negli ultimi due mesi di regular season ha fatto cose eccezionali trova il canestro con le sue prime quattro conclusioni dal campo, gli ospiti scappano al +9 ma proprio nel loro momento migliore va ko Jefferson che torna negli spogliatoi per un problema al piede sinistro. I canestri di Gary Neal mascherano quelli che di colpo diventano grandi problemi offensivi per i Bobcats, che però tornano sulla terra nel secondo quarto. Dwyane Wade e Chris Bosh cambiano marcia e Miami torna a essere incisiva in attacco grazie anche a “role player” come Norris Cole e James Jones. Al Jefferson rientra ma è chiaramente limitato e zoppica vistosamente. Il treno degli Heat comunque è partito e quando lascia la stazione fermarlo diventa davvero difficile, impossibile per i Bobcats con un Jefferson a mezzo servizio. I campioni in carica piazzano uno dei loro celebri parziali da ko (19-2) e arrivano al vantaggio in doppia cifra. Le triple negli ultimi 29’’ del secondo periodo di Neal e Walker rimettono in corsa i Bobcats, che comunque al riposo devono inseguire con un ritardo di sette punti. I campioni in carica rientrano sul parquet senza la giusta concentrazione, forse convinti di avere oramai sbrigato la pratica. Charlotte però mostra carattere e segna i primi 10 punti della ripresa, tornando davanti. A svegliare Miami ci pensa Wade, arrivano anche le triple di LeBron e gli Heat tornano a giocare la loro pallacanestro nella parte finale della terza frazione, scappando al +7. L’enfatica schiacciata di McRoberts è da highlight, ma Miami prende il controllo delle operazioni all’inizio del quarto periodo e torna al vantaggio in doppia cifra, la tripla di Wade a metà frazione poi in pratica chiude i discorsi, portando i padroni di casa al +15. Il resto è accademia.
Miami: James 27 (4/8, 4/8), Wade 23. Rimbalzi: Andersen 10. Assist: Wade 5.
Charlotte: Walker 20 (3/9, 3/6), Jefferson 18, Neal 17, McRoberts 15. Rimbalzi: Jefferson 10. Assist: Walker 6
.
GAZZETTA DELLO SPORT