Napoli Bologna 6-0, doppietta Gabbiadini, poi tre gol Mertens, chiude Lopez

Gabbiadini

 

Il Napoli prosegue il silenzio stampa nonostante la vittoria per 6-0 sul Bologna. Il club azzurro è in silenzio da quando è stato squalificato per quattro giornate Gonzalo Higuain, una decisione che era stata presa per non alimentare le polemiche in vista dell’appello.

“Abbiamo perso 6-0, abbiamo fatto una brutta figura e il primo responsabile sono io. Tutto il resto non conta”: così ai microfoni di Premium Sport l’allenatore del Bologna, Roberto Donadoni commenta il 6-0 subito contro il Napoli. ”Siamo stati sovrastati dal Napoli in tutti i sensi e già dalla prima palla abbiamo dimostrato di giocare con troppa paura e troppa tensione – ha aggiunto – dobbiamo buttarci alle spalle questa sconfitta e reagire da uomini. Non dobbiamo vergognarci ma reagire a testa alta. Il Napoli ha fiutato questa paura e ci ha aggredito molto alto, questo atteggiamento va subito dimenticato, le partite si possono perdere ma si devono giocare”. ”Dal punto di vista personale faccio fatica ad accettare questa sconfitta – le parole di Donadoni – Quello che ho detto nello spogliatoio rimane lì. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita che sarà determinante: mancano ancora quattro partite e dobbiamo fare ancora punti. Questo è stato un bel cazzotto, e vedremo di cosa saremo capaci di fare. Ci sono ancora dodici punti in palio ma non dobbiamo giocare con la paura, se stai in balia degli avversari non puoi fare niente. Mentalmente dobbiamo avere un atteggiamento diverso”, ha concluso.

Con il successo di stasera contro il Bologna, il Napoli ha raggiunto quota 14 vittorie in casa in questo campionato, eguagliando il proprio primato nei campionati a venti squadre. A quota 14 era infatti già arrivato il Napoli di Mazzarri nella stagione 2012/2013, che gli azzurri chiusero al secondo posto. Il primato assoluto risale però alla stagione 1989/90, quando il Napoli di Maradona vinse 16 partite in casa nel campionato a 18 squadre. Contro Atalanta e Frosinone, gli azzurri possono raggiungere anche questo primato. Con le sei reti segnate stasera, il Napoli è tornato anche ad avere il miglior attacco della serie A, raggiungendo quota 72 gol, due più della Roma.

ANSA